Nuovi design da sogno con le carte da parati per bambini firmate Tecnografica. 
Tecnografica presenta nuovi soggetti per le carte da parati dedicate ai più piccoli.


Tecnografica presenta le nuove magiche carte da parati dedicate alle camerette dei bambini. L’azienda emiliana ha dato via libera alla creatività dei propri talentuosi designer che si è espressa in tutte le sue sfumature per creare fantastici mondi colorati, tra splendidi disegni realizzati a mano e divertenti composizioni digitali.

Dolci favole, epiche imprese, animali ed alberi d’ogni specie e personaggi straordinari sono i protagonisti indiscussi di queste nuove carte da parati firmate Tecnografica. Grazie all'altissima definizione delle immagini stampate in digitale, che esalta ogni colore e piccolo dettaglio, di fronte a questi nuovi ed originali design l'unico limite è la fantasia. Le pareti delle stanze per i bambini si trasformeranno in una nuova e incredibile avventura da raccontare.

Dino, Dreamy, Fabel, Jonah, Kuzco e Totem sono i nomi delle nuove ed esclusive grafiche pensate per i più piccoli che vanno ad arricchire la serie di carte da parati “I Decorativi” di Tecnografica.

Dal jungle all’artistico, dal vintage al geometrico, dal floreale alle grafiche per la cameretta dei bambini, Tecnografica è sempre pronta ad offrire infinite soluzioni per ogni tipologia di ambiente. Ciascun soggetto è completamente personalizzabile in base alle esigenze legate al singolo progetto.

Tutte le carte da parati di Tecnografica possono essere stampate in altissima risoluzione su qualunque finitura offerta: dall’idrorepellente alla fonoassorbente, dall’ecologica alle viniliche strutturate. L’obiettivo rimane sempre quello di fornire una qualità eccellente per la decorazione di tutti i tipi di spazi, supportando al meglio l’attività di architetti e designer, al fine di soddisfare così ogni richiesta progettuale.

Scopri tutte le grafiche dedicate ai bambini su www.tecnografica.net. Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità, segui Tecnografica su Instagram e Facebook.

 

 

 

 

 

Fonte: UFFICIO STAMPA SFUMATURE