THE PERFECT PROJECT, il brand di Contract G Swiss la cui direzione artistica è curata dall’architetto Maurizio Favetta, presenta il suo MANIFESTO linguistico presso il LOFT SPACE del NHOW Hotel di via Tortona.

Adottando il termine TRANSURFING per significare un orizzonte di soluzioni di arredo ibride, combinazione di idee formali e materiali senza una precisa collocazione, un esercizio di sofisticato ASSEMBLAGE (mettere insieme, unire) per collegare elementi sia estetici che funzionali, sia futuristici che di memoria, sia artistici che industriali a determinare un linguaggio dinamico, intrigante, sospeso e in continua evoluzione.

In esposizione alcune nuove realizzazioni, parte della collezione TRANSURFING DESIGN disegnate da Maurizio Favetta, e la presentazione del nuovo Catalogo Digitale.

- Il tavolo Inimitable in mosaico vetroso realizzato su disegno di Maurizio Favetta da Orsoni. La struttura è in legno di Eucalipto fornito da Zanuso Legno. Il tavolo Inimitable è realizzato con l’inserimento di tecnologia sonora EXciter, un dispositivo che rende la superficie in mosaico vibrante alle onde, ed emettitrice di sonoritaà e musica. Concept e realizzazione per The Perfect Project a cura di VIBROSOUND.

- La Boiserie in pelle con applicazioni in fusione di polveri e lamine metalliche preziose realizzato artigianalmente per THE PERFECT PROJECT da FE’S Alchemic lab. Il prodotto è protetto da brevetti internazionali.

- Alcuni nuovi oggetti in Folding Digital Fabrication realizzati per The Perfect project da Coevo Studio che continua la ricerca sulla trama delle superfici metalliche con nuovi effetti.

L’esposizione è completata da una rassegna di Sketch drawings realizzati dal 2016 al 2018 da Maurizio Favetta e facenti parte della collezione BREAKING BEATS DRAWINGS.

 

 

 

 

 

fonte: O.G.S Srl - International Public Relations company