Zalaba Design: un po' di design bauhaus al fuorisalone 2018.
Siamo lieti di presentarvi ZALABA DESIGN che da oggi è cliente di BM Communication.

È con orgoglio che raccontiamo la bella storia di questa azienda di famiglia con sede a Zurigo, specializzata nella produzione di mobili caratterizzati da un design di grande tradizione e da una manifattura made in Italy di altissima qualità artigianale.

Oggi è la giovane designer Ginger Zalaba a condurre l'azienda e a portare avanti l'eredità di suo nonno Otto Kolb, architetto e industrial designer educato ai principi del modernismo tedesco degli anni Venti e Trenta.

Legato alla scuola The New Bauhaus – fondata nel 1937 a Chicago da Laszlo Maholy-Nagy per mantenere vivo il pensiero creativo della Bauhaus tedesca da poco soppressa – Otto Kolb è stato uno dei principali protagonisti della diffusione del design modernista in Europa e Nord America anni Cinquanta e Sessanta.

Oggi gli originali di Kolb sono molto rari e appartengono alle collezioni di alcuni dei più importanti Design-Museum del mondo.

La tradizione estetica del modernismo Bauhaus appartiene al DNA di famiglia e traspare in modo naturale e raffinato in ogni prodotto ZALABA DESIGN. Accade anche nella nuova collezione LOVE che sarà presentata al FuoriSalone negli spazi del Magna Pars Hotel di Via Tortona 15 a Milano.

I pezzi della collezione LOVE – sedia, sedia lounge, sgabello, tavolo e tavolo caffè - sono leggeri come l'aria e ispirati al prototipo di sedia lounge che Otto Kolb produsse nel 1950.

Il design essenziale dei prodotti valorizza la manifattura e la preziosa essenza dei materiali: la migliore pelle italiana in tantissime varianti di colore, l'acciaio, il marmo e il legno più pregiati.

“The Love collection is my contribution to Nordic Design. I mixed it with New Bauhaus to emphasize my love affair with steel and leather. Combining function, form and materials in it’s simplest, most beautiful way. The collection is sleek and sexy and will flood your space with joy.”  Ginger Zalaba

 

 

 

 

Fonte: BM Communication