“Gentilezza è accogliere il mondo anziché difenderci da esso; è comprendere gli altri anziché giudicarli.”
Ascoltando la sua idea di gentilezza, abbiamo arredato il loft di Chiara Gamberale, scrittrice tradotta in 18 lingue, autrice tra gli altri dei bestseller “Per dieci minuti”, “La zona cieca” e “Qualcosa”.

La casa di Chiara Gamberale è un luogo accogliente e sorprendente allo stesso tempo, dove gli arredi scorrono liberi come le parole sul foglio, creando ambienti al confine tra sogno e realtà, capaci di accogliere pensieri, parole, emozioni, amici e lettori. In questo loft di 170 mq, grazie alla modularità del nostro design, la parola scritta si fa arredo. 

È infatti l’amore per la scritturatradotto in interior il linguaggio scelto per arredare gli ambienti. Grandissime librerie, fluttuanti e libere nello spazio corrono sulle pareti, e arredi sospesi e sedute essenziali, intervallati da ampi spazi di respiro e vetrate a tutta altezza, scandiscono come incisi la metrica degli ambienti.

Gli arredi LAGO si modulano con leggerezza, esprimendo con continuità in ogni stanza l’ animo delicato e gentile di Chiara.
Il soggiorno e la sala da pranzo diventano il luogo ideale per trovare l’ispirazione, rilassarsi o condividere il tempo con gli amici. Le librerie scendono come stalattiti dal soffitto, il grande divano Air con testiera in Wildwood accoglie momenti sospesi nel fluire quotidiano e l’ampio tavolo Vertigo completato dalle sedie Lift, regolabili in altezza, invita a momenti di convivialità e condivisione.

Gli arredi LAGO si modulano con leggerezza, esprimendo con continuità in ogni stanza l’ animo delicato e gentile di Chiara. Il soggiorno e la sala da pranzo diventano il luogo ideale per trovare l’ispirazione, rilassarsi o condividere il tempo con gli amici. Le librerie scendono come stalattiti dal soffitto, il grande divano Air con testiera in Wildwood accoglie momenti sospesi nel fluire quotidiano e l’ampio tavolo Vertigo completato dalle sedie Lift, regolabili in altezza, invita a momenti di convivialità e condivisione.