Pareti

Mid – Century la nuova carta da parati vintage di Tecnografica

Mid-Century, la nuova carta da parati vintage di Tecnografica fa rivivere lo stile e il design degli anni ‘50, ‘60 e ‘70

Un tuffo nel passato capace di regalare emozioni e mettere in risalto quel prezioso tocco sognante che ha caratterizzato lo stile ed il design degli anni ’50, ’60 e ’70. Tecnografica ripercorre la storia con Mid-Century, una nuova collezione di carte da parati che richiama volutamente le fantasie di quei leggendari decenni, aggiungendo però alcuni fondamentali dettagli grafici che all’epoca non sarebbero stati realizzabili.

La decorazione delle pareti è una necessità estetica che contraddistingue la civiltà umana sin dalla Preistoria. Nel corso dei secoli si sono succedute numerose tecniche di decoro, in base al periodo storico e alla tecnologia del momento. Tra queste, ovviamente vi è anche la carta da parati, la quale divenne un’evoluzione meno costosa e più facilmente realizzabile rispetto ai classici arazzi. Il concetto di carta da parati, come noi la conosciamo oggi, prende forma in Francia nel Settecento attraverso complesse lavorazioni artigianali; le tecniche industriali dell’Ottocento la rendono ancora più accessibile e, in Europa è a partire dal Secondo Dopoguerra che comincia a diffondersi su larga scala. I decori venivano riprodotti in pattern sui rotoli grazie a speciali stampi in legno, intagliati con macchinari industriali sulla base di un disegno iniziale; applicando le vernici sugli stampi, i colori venivano man mano impressi sulla carta, creando tutte le sfumature del disegno originale.

A partire dagli anni ‘50, la carta da parati diventa una moda travolgente, che abbellisce milioni di abitazioni e locali pubblici tra paesi europei e americani. Sono i decenni degli sgargianti colori nelle stanze e dei cupi anni della Guerra Fredda, della strepitosa rinascita economica e dei temibili test nucleari.

Tecnografica ripercorre la storia con Mid-Century, un’esclusiva collezione di carta da parati che richiama volutamente i pattern in stile anni ’50, anni ’60 e anni ’70, aggiungendo però alcuni fondamentali dettagli grafici che, ai tempi, non sarebbe stato possibile realizzare. Tra le classiche fantasie floreali e geometriche, la stampa digitale porta sfumature di colore, strappi e sovrapposizioni di immagini.

La nuova collezione Mid-Century si sviluppa in cinque soggetti vintage: Beth, Cunnigham, Disco, Piper e Studio 54. Come tutte le collezioni di carta da parati di Tecnografica anche i design della nuova collezione Mid-Century sono totalmente personalizzabili in base alle esigenze del singolo progetto e disponibili su tutte le tipologie di finiture, dall’idrorepellente alla fonoassorbente, dall’ecologica alle viniliche strutturate.

Fonte: Ufficio Stampa Sfumature

More in:Pareti

Comments are closed.

0 %

X