PropTech

Nasce Palazzo Varignana Studios: il futuro della meeting industry

Il futuro della Meeting Industry: nasce “Palazzo di Varignana Studios”

Un nuovo spazio per eventi ibridi dove la tecnologia incontra l’ospitalità di lusso. L’esclusivo Resort sui colli bolognesi arricchisce la propria offerta rivolta al mondo congressuale con una infrastruttura tecnologica professionale: per realizzare conferenze, eventi, dirette streaming e spot.

L’industria congressuale vive una fase di trasformazioni e sfide. Una terra di mezzo, come l’epoca che stiamo vivendo, al confine tra riti tradizionali e nuove abitudini, tra il piacere di discutere di persona e l’opportunità di collegare luoghi distanti 1000 miglia. Il senso di una rinnovata contemporaneità si ritrova nell’applicazione di tecnologie che consentono di coniugare modalità di relazione e fare business tradizionali con nuovi strumenti digitali.

È il caso dei nuovi Palazzo di Varignana Studios, l’infrastruttura tecnologica di cui si è dotato il Resort bolognese per ampliare la propria offerta di servizi congressuali. Si tratta di un vero e proprio set televisivo che – in un’epoca in cui la digitalizzazione assume un ruolo sempre più rilevante – fornisce una soluzione ideale per unire eventi virtuali e in presenza, rispondendo alle nuove sfide del mondo MICE.

Location: un nuovo territorio tra reale e virtuale

Pensato per la realizzazione di eventi, meeting, congressi, ma anche di spot pubblicitari, streaming e broadcasting. Palazzo di Varignana Studios si presenta come un set televisivo professionale che mette a disposizione delle aziende il meglio della tecnologia: 100 metri di virtual set con ring di americana 30×30 cm, banda garantita sincrona fino a 200+200mb, green screen di my 7,5 x 3 e ledwall di 450 x 250 cm passo 2.9, box regia con 6 postazioni di mq 16.

Gli Studios rappresentano il nuovo fiore all’occhiello dell’offerta che Palazzo Varignana rivolge al mondo degli eventi. Un’offerta che mira sempre più a unire digitale e spazi tradizionali, tra cui il “Centro Congressi Bentivoglio”, sala plenaria di 300 mq, e lo “Spazio Belvedere” un’area polifunzionale di 880 mq suddivisibili in 7 sale indipendenti, con due ampi foyer.

Il tutto in un contesto d’eccezione: strutturato come un antico borgo, il Resort si sviluppa su sei diversi complessi perfettamente integrati nella collina, richiamando il moderno concept di ospitalità diffusa.

Servizi integrati per la comunicazione

Perfetti per eventi privati o aziendali, live o registrati, gli Studios offrono pacchetti comprensivi di strumentazione d’avanguardia e personale specializzato per luci, audio, camere e messa in onda. Oltre al personale tecnico altamente qualificato, Palazzo di Varignana mette a disposizione, su richiesta, il supporto e la consulenza di una rete di partner scelti tra i migliori professionisti del mondo digitale: registi, copywriter, grafici, video produttori…

Ma il vero valore aggiunto è l’ampia gamma di servizi che solo la collocazione all’interno di una struttura alberghiera può garantire. Agli organizzatori degli eventi e agli ospiti fisicamente presenti, Palazzo di Varignana permette di vivere un’esperienza a 360 gradi: dalle camere e suite dove soggiornare alle proposte di alta ristorazione, dalle ampie sale meeting agli spazi per incontri one-to-one, fino alla Spa e al bar per regalare momenti di svago e relax. Tutti servizi che rendono il Resort nei colli bolognesi una tra le pochissime strutture in Italia a garantire un’offerta così completa e diversificata: tecnologia all’avanguardia per chi si collega a distanza e comfort e servizi d’eccezione per chi segue l’evento in presenza.

Eventi ibridi: il futuro della meeting industry

La creazione dei nuovi Studios conferma l’attenzione di Palazzo di Varignana per le ultime tendenze della meeting industry, dove si è recentemente affermata una nuova parola chiave. Si tratta degli eventi ibridi, una combinazione tra evento classico e virtuale, a cui le persone possono partecipare sia in persona sia da remoto. La possibilità di avere spettatori “virtuali” comporta per le aziende una serie di vantaggi: allargamento dell’audience in misura potenzialmente illimitata, spettacolarità e maggiore efficienza delle risorse.

Un trend in corso già prima della pandemia che le misure anti-contagio hanno accelerato in modo esponenziale. Tuttavia per il futuro non sarà pensabile rinunciare completamente a congressi o eventi in presenza: il contatto diretto tra le persone, l’aspetto emozionale ed esperienziale rappresentano infatti un elemento imprescindibile. Questi ultimi dunque torneranno, ma saranno caratterizzati sempre più da un mix di reale e digitale. Una combinazione che già oggi Palazzo di Varignana è in grado di offrire.

Fonte: Ufficio Stampa Nemo Monti

Potrebbe piacerti anche

Comments are closed.

Visualizza altro in:PropTech