Cersaie

Cersaie 2021 torna in presenza!

CERSAIE 2021 torna in presenza e conferma il suo ruolo di leadership internazionale con un ricco programma culturale e istituzionale.

Cersaie, l’appuntamento mondiale più importante per la ceramica, l’arredobagno, l’architettura ed il design, torna a popolare la Fiera di Bologna dal 27 settembre al 1° ottobre 2021. La 38ª edizione, che comprende un ricco programma di iniziative supportate dal Ministero degli Affari Esteri e ITA Agenzia, segna il ritorno della fiera fisica nel rispetto dei più stringenti protocolli di sicurezza. A tal fine, agli inizi del mese di luglio, Cersaie e le Istituzioni cittadine e regionali hanno realizzato “Bologna Together with Cersaie”, un manifesto che mette assieme tutte le attività e i servizi che vengono offerti ai visitatori italiani ed internazionali per poter organizzare al meglio ed in sicurezza la partecipazione. In tal senso, la normativa vigente prevede il Green Pass per l’accesso alla manifestazione.


Il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno occupa integralmente, in questa edizione, i 15 padiglioni del Quartiere Fieristico di BolognaFiere, dove sono presenti circa 600 espositori, il 41% dei quali esteri, provenienti da 26 nazioni. Una significativa partecipazione di espositori che conferma l’interesse e l’attrattività per l’evento mondiale che si tiene a Bologna.


L’apertura di Cersaie, segnata dal classico taglio del nastro in piazza della Costituzione, vede come primo appuntamento in agenda il Convegno Economico, presso l’Europauditorium del Palazzo dei Congressi, lunedì 27 settembre alle ore 11.00 con i principali protagonisti istituzionali locali e nazionali. Alle ore 14.30 si svolge nel Padiglione 18 l’inaugurazione del Contract Hall e Archincont(r)act: un nuovo spazio dedicato al networking tra il mondo della produzione, quello del progetto e la committenza nell’ambito del Real Estate e del Contract. 


A partire dalle 18.00 nella splendida cornice di Palazzo Re Enzo in Piazza del Nettuno a Bologna si tiene la Conferenza Stampa Internazionale Ceramics of Italy. L’evento rappresenta il tradizionale incontro con i media ed i giornalisti di tutto il mondo per illustrare l’andamento attuale e le prospettive future del settore ceramico. La seconda parte della conferenza stampa internazionale prevede la cerimonia di consegna del XXIV Ceramics of Italy Journalism Award, il premio per il miglior articolo pubblicato sulle riviste estere dedicato a Cersaie e all’industria ceramica italiana ed alle tre menzioni d’onore ad altrettante testate estere. A seguire, i Confindustria Ceramica Distributor Awards ai cinque distributori (Francia, Germania, Israele, Italia e Nord America) che si sono maggiormente distinti nei rapporti con l’industria ceramica italiana.


Nell’ambito di ‘costruire, abitare, pensare‘ è allestita la prima mostra dedicata ai progetti del gruppo di giovani architetti coinvolti da Renzo Piano nel progetto G124, dal nome dello studio del senatore a vita a Palazzo Giustiniani. Il G124 è il gruppo di lavoro costituito da giovani architetti che hanno il compito di produrre studi di “rammendo” di periferia durante un anno di lavoro. La mostra presenta una selezione dei progetti realizzati dal 2014 con un focus su quelli ora in via di realizzazione a Modena, Padova e Palermo.


All’inaugurazione della mostra, prevista per martedì 28 settembre ore 10.00, segue una conferenza dedicata a G124 alle ore 11.00.


Numerosi sono i grandi nomi che, sempre nell’ambito del programma culturale “costruire abitare pensare” sono ospiti a Cersaie 2021. Due donne, architette di fama internazionale, sono le protagoniste della conferenza “Architettura Sensibile“, moderata dallo storico dell’architettura Professor Fulvio Irace e che si svolge giovedì 30 settembre alle ore 11.00 presso il Palazzo dei Congressi di BolognaFiere. Dopo il forzato distanziamento imposto a tutti dalla pandemia e i lunghi mesi d’isolamento del lockdown, ci si è accorti dell’importanza dell’aspetto tattile e sensoriale dell’architettura: la riscoperta del corpo, dei colori, dei simboli e della luce. Attraverso la descrizione dei loro più recenti progetti Odile Decq e Benedetta Tagliabue portano i partecipanti ad esplorare l’importanza di questi elementi nella vita di tutti i giorni.


A seguire alle ore 15.00, sempre al Palazzo Congressi, la conferenza “Small Talks Reloaded – Viaggiare come studiare”, con 11 celebri studi di architettura italiani: Atelier(s) Alfonso Femia AF517, asv3 officina di architettura, Bricolo e Falsarella, CZA – Cino Zucchi Architetti, Diverserighestudio, Iotti + Pavarani Architetti, Labics, MAP studio, Orizzontale, TAMassociati e Werner Tscholl.


Ancora una volta è uno dei vincitori del Pritzker Prize a tenere la Lectio Magistralis di Cersaie: ospite dell’edizione di quest’anno è Shigeru Ban. L’appuntamento con l’architetto giapponese è per venerdì 1° ottobre 2021 alle ore 11.00 presso il Palazzo dei Congressi di BolognaFiere ed è introdotto dallo storico dell’architettura Professor Francesco Dal Co.


La rassegna dei Café della Stampa vede la partecipazione di 18 importanti case editrici italiane: Abitare, AD Architectural Digest, Around Water, Chiesa Oggi, DDN – Design Diffusion News, Domus, Elle Decor Italia, IFDM, Il Bagno Oggi e Domani, Interni, l’Arca International, Design di Repubblica, NiiProgetti, Platform, QN, Suite, The Plan e Ville&Casali. La numerosità degli eventi ha richiesto di individuare tre diverse fasce orarie (Breakfast Time: 10.00 – 10.45), (Appetizer Time: 12.00 – 12.45) e (Coffee Time: 15.00 – 15.45) e lo svolgimento, per la sessione pomeridiana, in due distinti luoghi: Agorà dei Media, posto nel centro servizi, dedicato alle conferenze sui temi legati all’interior design, ai materiali e all’arredobagno, mentre nella Sala Talks del Contract Hall (Pad.18) si parla di temi inerenti all’architettura e al Real Estate. 


Si conferma anche quest’anno a Cersaie la “Città della Posa”, il luogo d’incontro di tutti gli operatori italiani e internazionali che operano in questo mondo. Ubicato all’interno del Padiglione 32, nelle adiacenze dell’ingresso di Piazza Costituzione, questa 9ª edizione della ‘Città della Posa’ riserva ai propri visitatori, per ognuno dei cinque giorni di Cersaie, dimostrazioni di posa in opera, attraverso i propri maestri piastrellisti, relative al mondo dell’outdoor e agli ambienti realizzati con grandi lastre ceramiche.


Cersaie Disegna La Tua Casa”, giunta anch’essa alla sua 9ª edizione, si tiene all’Agorà dei Media, al Centro servizi della Fiera, giovedì 30 e venerdì 1° ottobre secondo il classico format che prevede la consulenza ai privati da parte di progettisti di 12 primarie testate di interior design italiane. 


Sempre sul tema della riqualificazione della casa, grande attenzione viene posta al Superbonus ed alle altre forme di incentivo possibili attraverso l’acquisto di piastrelle di ceramica e prodotti dell’arredobagno. L’appuntamento è per giovedì 30 settembre alle ore 16.30 presso l’Agorà dei Media (Centro Servizi) assieme ad esponenti di Confindustria Ceramica, Angaisa – Associazione nazionale dei distributori idrotermosanitari e ceramica – e PwC TLS, primaria società di consulenza attiva anche in quest’ambito.
Fonte: Ufficio Stampa Cersaie

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.

Visualizza altro:Cersaie