L’architettura porta la firma Allies and Morrison, l’interior design, invece, è stato curato da Conran + Partners, uno dei team britannici con il più lungo elenco di premi nel settore dell’ospitalità e dell’ufficio.

Il South Place Hotel, destinazione cinque stelle a pochi passi dalla trafficatissima Liverpool Street londinese, è l’espressione della migliore accoglienza anglosassone: il suo progetto ha un’eleganza impeccabile;  i suoi servizi - meeting, wellness e di ristorazione - sono rigorosamente di alta gamma per dedicare ai propri ospiti un’esperienza indimenticabile. 

A rappresentare l’apice di questa offerta di lusso è l’Angler Restaurant, tempio stellato della cucina gourmet di Gary Foulkes, che occupa il top floor della struttura ricettiva e si affaccia sulla City con un’ampia terrazza esterna. La sala è ritmata da vetrate panoramiche mentre superfici metalliche, intagliate al laser, decorano soffitti e pareti con un effetto caleidoscopico; i tavoli, invece, sono affiancati dalle sedute della collezione Break di Bross, scelta dai progettisti nella versione sedia e poltroncina con struttura in legno laccato nero e scocca rivestita in tessuto violaceo. 

Disegnata da Enzo Berti e ideale per gli spazi contract e residenziali, Break è l’iconica famiglia Bross impreziosita da sottili cuciture che caratterizzano lo schienale imbottito. Il gioco decorativo di linee dialoga con i dettagli del ristorante e il suo ambiente elegante ed equilibrato, dove le vere protagoniste sono le creazioni stellate dello chef patron di Angler. 

Fonte Ufficio Stampa Design Fever