home staging

Abbiamo avuto il piacere di parlare con Mara de Gaetano, una home stager appassionata del suo lavoro. Mara ha un blog dedicato all' home staging dove spiega i trucchi per rendere appetibile un'abitazione nel mercato immobiliare. Mara ha condiviso con noi le tecniche e i trucchi che usa nel suo lavoro. 
Passiamo la parola a lei!

mara 1Mara, parlaci un po’ di te: quali sono le tue passioni e i tuoi interessi?

L’architettura e l’arredamento sono sempre state fra le mie passioni e ho così deciso di farne la mia professione. Mi è sempre piaciuto cogliere il lato bello delle cose e cercare di migliorarlo, anche con solo pochi, piccoli accorgimenti. Sono convinta che il dettaglio faccia la differenza. Adoro la fotografia e ad ogni mio intervento di valorizzazione immobiliare non mancano mai le foto dei dettagli: quelle che suscitano le emozioni.

Che cosa ami di più del tuo lavoro di Interior Designer e di Home Stager?

Mi piace portare qualcosa di mio all’interno delle abitazioni, ideare un progetto e vederne la realizzazione seguendo i lavori passo dopo passo. Mi piace percepire lo stupore delle persone quando entrano nella loro casa completamene trasformata e valorizzata con le tecniche dell’Home Staging e ricevere la bella notizia: “Venduto!” in solo tre settimane.

Come è nata l’idea di aprire un blog legato all’Home Staging?

L’idea è nata principalmente dall’esigenza di spiegare cosa sia l’Home Stager: una figura professionale nata negli Stati Uniti e da poco riconosciuta anche in Italia dal Ministero dello Sviluppo Economico grazie all’Associazione Professionisti Home Stager Italia. Serve a rendere appetibile l’immobile, dando risalto agli aspetti migliori della casa in modo da aumentare il numero dei potenziali clienti e vendere l’immobile nel minor tempo possibile. Cerco inoltre di dare dei consigli per presentare al meglio gli ambienti, perché vorrei che i portali immobiliari diventassero delle belle vetrine.

mara 2Che approccio hai quando un cliente ti chiede di fare un lavoro di Home Staging?

Come prima cosa faccio un sopralluogo del locale in vendita per vedere di quali interventi necessita. Trattandosi di un intervento low cost cerco sempre di limitare i lavori strutturali per dedicarmi principalmente alla valorizzazione dell’immobile stesso. Poi vado a fare shopping! Decido il colore predominante dell’allestimento e scelgo gli arredi adatti, vado alla ricerca del complemento in tono con la casa, scelgo i cuscini, le candele e i quadri per terminare con lo shooting fotografico che è fondamentale per la promozione dell’appartamento sul web.

Qual è l’ambiente della casa su cui è più utile fare un intervento di Home Staging?

Non c’è un ambiente più importante dell’altro per fare un intervento di Home Staging, penso che ogni appartamento debba trasmettere sensazioni ed emozioni, perché quando entriamo in una casa ci dobbiamo trovare a nostro agio, la dobbiamo sentire già nostra! Prima dello shooting fotografico cerco di allestire una colazione in terrazza oppure una cenetta a lume di candela proprio per suscitare l’immaginazione del possibile acquirente di vivere in quella casa.

Quali sono, secondo te, gli accorgimenti per rendere un’abitazione più appetibile nel mercato immobiliare?

Il primo accorgimento in assoluto da prendere in considerazione è l’ordine! Andreste mai ad un colloquio di lavoro in pigiama? Oscar Wilde diceva che “Non c’è mai una seconda occasione per fare una buona impressione”, niente di più vero! Altro aspetto molto importante è la pulizia, per dimostrare che la casa è ben curata. Un aspetto da non sottovalutare è l’illuminazione: consiglio di accendere sempre le luci, anche se è giorno, per creare una bella atmosfera e far sentire a proprio agio il visitatore…..e possibilmente non cucinate i broccoli prima di accogliere un possibile acquirente!

Ringraziamo Mara per la disponibilità e la professionalità con cui ha risposto alle nostre domande. Se state cercando di vendere o affittare la vostra casa e non sapete come fare, Mara vi aspetta nel suo blog Home Staging