Bagni

Specchiera bagno: i 3 fattori che la rendono perfetta

La specchiera del bagno è quella che accoglie la nostra immagine tutte le mattine, e per questo riveste un’importanza strategica nella nostra casa! Alleata preziosa per la cura della nostra immagine, oltre a questo è anche un elemento essenziale per esaltare e dare carattere al bagno.

In base alla conformazione della stanza, quali sono le caratteristiche da tenere bene in considerazione quando si sceglie lo specchio per bagno?

Come illuminare uno specchio per bagno

L’illuminazione dello specchio da bagno è un fattore essenziale per il suo utilizzo. È importante che eventuali faretti siano posizionati per dare luce al viso di chi utilizza lo specchio, senza però che questi venga abbagliato e senza creare ombre sul volto. Ecco perché l’illuminazione migliore è quella circolare, che crea un fascio omogeneo di luce.

Anche la retroilluminazione con luce LED integrata è perfetta. Oltre a essere un’ottima soluzione di design, infatti, è anche funzionale poiché evita di abbagliare chi si sta specchiando.

Ci sono poi i faretti incassati nei mobili specchio (che possono essere alogeni o a led), oppure faretti esterni e applique. Tutti questi elementi sono fissati nella parte superiore dello specchio, o lateralmente.

In generale è bene fare sempre attenzione alla classe di isolamento dei complementi per l’illuminazione. Considerato che il bagno è un ambiente umido, tutti i dispositivi devono necessariamente essere isolati in modo corretto.

La forma della bellezza

Gli specchi da bagno più diffusi sono sicuramente quelli dalla forma rettangolare. Perché sono i più semplici da abbinare a tutti i mobili da bagno e si trovano in una grande varietà di dimensioni. Inoltre questa forma è perfetta se si sceglie uno specchio bagno con mensola integrata, o un pensile specchiato. Perfetti per recuperare spazio in bagni molto piccoli.

Gli specchi circolari o ovali invece, sono perfetti per dare un tocco elegante e ammorbidire le linee dei mobili. Molto utilizzati in bagni dallo stile ultra moderno e minimal, così come specchi dalle forme asimmetriche o dalle geometriche particolari.

white wooden vanity sink with mirror

Se il vostro bagno è più tradizionale, si agli specchi con cornice. Un elemento di carattere, adatto a stanze spaziose, che possano renderlo protagonista indiscusso dell’arredo.

La giusta misura della specchiera bagno

Quando parliamo di misure, la nostra attenzione non si deve fermare a quelle dello specchio in sé. Sono infatti le misure dell’intero bagno che vanno prese in considerazione, di modo da posizionarlo in modo corretto.

Per quanto riguarda la larghezza della specchiera bagno, non dovrebbe mai superare quella del mobile lavabo. Ma neanche essere troppo più stretta! La misura minima è quella che permette a una persona di specchiarsi comodamente, ovvero 60 cm.

L’altezza invece è più difficile da stabilire. Di base più lo specchio da bagno è alto, più l’effetto sarà quello di dare profondità all’ambiente. In questo modo il vostro bagno sembrerà più grande e luminoso. Un escamotage perfetto per bagni piccoli o con poca luce naturale.

All’effetto che si vuole ottenere, si aggiunge l’altezza media di chi vive in casa. La posizione ottimale prevede che il centro della specchiera bagno coincida con l’altezza degli occhi di una persona e lasci almeno 30 cm al di sopra della linea degli occhi. Einfine bisogna ricordare di mantenere alcuni centimetri di spazio tra lavabo e specchio.

La tecnologia che fa la differenza

Per gli amanti dell’high-tech, esistono specchiere bagno con funzionalità all’avanguardia. Specchi Bluetooth che si collegano con i dispositivi per la musica. Sistemi anti-fog per evitare l’appannamento. Accensione no-touch delle luci. Insomma se siete appassionati di tecnologia anche lo specchio da bagno può dare grandi soddisfazioni!

Potrebbe piacerti anche

Comments are closed.

Visualizza altro in:Bagni