Complementi d'arredo

Sahari tra i protagonisti al Supersalone 2021

Tante novità a Milano presentate presso gli showroom di Via A. Manzoni, nel cuore di Milano.

Sahrai ha partecipato al Supersalone, l’edizione 2021 del Salone del Mobile di Milano, che si è tenuto dal 5 al 10 settembre, proponendo alcune delle sue collezioni più rappresentative, e un’assoluta anteprima.

Triplice la presenza del Brand in occasione dell’atteso evento milanese. Si è cominciato in fiera, con uno stand nel quale spiccavano due capolavori della collezione “Tranquillity”, ispirati alle opere dell’artista tedesco Christian Hetzel, appartenenti alla Artists Selection Collection. Seguace del principio “less is more”, appassionato difensore della forza espressiva del minimalismo, Hetzel si ispira alla natura, rappresentata con semplicità, in contrasto con un’epoca, la nostra, in cui le esperienze vengono esasperate, sovraccaricate di contenuti, inutilmente. La prima opera esposta si intitolava “Gold in Sand n.2”, realizzata in lana e seta, con rilievi in seta, e annodata a mano seguendo le più raffinate tecniche artigianali, fiore all’occhiello della produzione di Sahrai. Delicati toni di beige richiamano i colori della sabbia, esaltando le texture e creando volumi armoniosi. La seconda opera esposta è stata“Greys”, annodato a mano in lana e viscosa, con rilievi in viscosa. Il tappeto è un quadro astratto, in cui il colore dominante, il grigio appunto, viene declinato in una serie infinita di gradazioni, interrotte da segni che lo attraversano per tutta la sua lunghezza.

Lo spazio dello Showroom Sahrai, al numero 45 di Via A. Manzoni, illuminato per l’occasione dalle creazioni del partner Italamp, ha ospitato poi la grande novità presentata dal Brand in occasione del Supersalone; si tratta della collezione “Strati”, realizzata dal designer russo Mike Shilov, facente parte della Designers Selection Collection. Nato a Mosca, dove vive, formatosi tra la Russia, il Regno Unito e il Giappone, Shilov ha collaborato con le riviste di moda più importanti al mondo, e con alcuni stilisti del calibro di Thierry Mugler, Kenzo, Jean Paul Gaultier e Gianfranco Ferrè. Maestro nell’uso del colore, Shilov è noto per l’equilibrio degli ambienti da lui disegnati e per la capacità di combinare nei suoi progetti armonia e sensualità. “Strati” è una collezione dominata da immagini che si sovrappongono, mescolandosi l’una all’altra, impreziosendo la trama e stimolando chi osserva a identificarne i contorni, a isolarne le linee e a ricomporle nuovamente, lasciando che lo sguardo si perda in un mix di colori spesso audaci. Sono tre i tappeti che sono stati esposti, tutti annodato a mano in lana e seta, con rilievi in seta. A dominare la scena è stato il tappeto circolare “Strati 6”, che sintetizza alla perfezione i concetti cari al designer: una stessa tela che ospita dipinti disposti su più livelli. Un fantasma dell’arte modernista, omaggio all’avanguardia russa del primo Novecento lascia il posto ad un diamante, icona del lusso senza tempio, e poi ad una vegetazione lussureggiante, metafora della vita eterna.

Sempre in Showroom è stato possibile ammirare i nuovi tappeti della collezione Noor , creata da Sahrai con l’intento di rispondere alle esigenze di uno stile di vita contemporaneo, nel quale mescolare l’eleganza dello stile italiano con texture lussuose. Due i tappeti che spiccano nella collezione: “Split Bronze”, annodato a mano in seta con rilievi in seta, in cui il gioco di profondità delle texture esalta il design ispirato alle venature del marmo più prezioso, alternando tonalità delicate e accese che variano dal grigio al ruggine, al beige delicato. “Chromite Green”, esposto qui nella sua variante verde realizzata in seta con rilievi in seta, disponibile in sei colori, propone un design astratto in cui si fondono texture e colori, su cui la luce si posa creando un effetto dinamico stupefacente.

Lo Showroom di Via Manzoni 38 ha ospitato invece Heritage Forever, progetto presentato lo scorso febbraio e nato dal desiderio di Sahrai di raccontare per la prima volta le sue origini, il suo heritage, i segreti di un’arte raffinata, di un savoir-faire inimitabile, costruito con sacrificio, dedizione e passione, generazione dopo generazione, per oltre duecento anni. Un’esperienza unica, un’immersione totale all’interno degli archivi del Brand, la possibilità di ammirare alcuni dei suoi tesori più preziosi: questo è Heritage Forever. Due le collezioni che sono state esposte. La prima, Heritage Antique Collection, è una raccolta di vere e proprie opere d’arte: gemme antiche, composte non solo da tappeti persiani, ma da pezzi unici raccolti nel tempo da Sahrai, che arrivano dalla Cina, dal Caucaso dall’Europa e dall’India. La seconda, Parsa, è una raccolta esaustiva della produzione più recente di Sahrai, vero e proprio manifesto dell’attenzione verso l’innovazione e la ricerca che da sempre distingue il brand. Scelto come manifesto di questa seconda raccolta “Niloufar”, tappeto di grandi dimensioni, annodato a mano in seta e lana su una base di seta, dominato da un medaglione centrale circondato da motivi floreali, impreziosito dalla classica doppia bordatura che racchiude ulteriori armoniosi intrecci floreali.

SAHRAI

Una storia lunga duecento anni, iniziata a Teheran nel 1830, e tramandata generazione dopo generazione, fino ai giorni nostri. Sahrai nasce dalla passione per i tappeti più raffinati, per il desiderio di realizzare opere d’arte che rendessero omaggio alla cultura e la tradizione artigianale persiana, ma che fossero capaci al tempo stesso di guardare al futuro, attraverso una continua ricerca su materiali, tecniche produttive, stili. La popolarità di Sahrai inizia a diffondersi grazie all’intuizione di unire la tradizione con il più sofisticato design contemporaneo; agli inizi del novecento l’azienda si espande sui mercati europei, accrescendo la sua reputazione di leader nell’innovazione e nell’esplorazione di nuove frontiere nel settore dei tappeti di lusso, continuamente proteso verso l’eccellenza, senza compromessi. Negli anni novanta Sahrai si afferma definitivamente come player globale, apprezzato e ricercato da clienti di tutto il mondo per la cura con cui ogni singolo tappeto viene concepito, fedele allo spirito di un tempo. Sotto la guida di Rana e Ramine Sahrai, il Brand continua a guardare al futuro, e a scrivere con passione la sua storia senza fine. Accanto alle creazioni originali, Sahrai realizza tappeti per i più prestigiosi brand del design e della moda, tra i quali spiccano Armani/Casa, Gianfranco Ferré e ELIE SAAB Maison. Sahrai ha scelto Milano come sede del suo Headquarter, mentre a Londra, in Mayfair, è presente il suo flagship.

Fonte Ufficio Stampa Ep Consultancy

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.

Visualizza altro:Complementi d'arredo