Giardino e terrazzo

A-abbronzatissimi con la giusta sdraio da giardino!

sdraio da giardino

Sdraio da giardino in teak per un relax esotico? Oppure in alluminio per puntare su un design moderno? Che si tratti di una sdraio in legno, da giardino, spiaggia, o di un lettino da piscina, il criterio per scegliere la migliore è senza dubbio il comfort.

L’outdoor è diventato ormai un ambiente che dialoga con gli interni della casa, pur mantenendo un carattere proprio. Ecco perché i mobili da giardino vanno scelti con cura, per trascorrere lunghe ore di relax all’aria aperta. In genere la sdraio viene abbinata ai mobili da esterno, che vanno quindi a definire lo stile del vostro outdoor. Che sia posizionata sul patio, in giardino, terrazza o balcone, quando si sceglie una sdraio bisogna fare attenzione al materiale, al comfort desiderato e al proprio budget!

Sdraio da giardino o lettino: quale forma scegliere?

La sdraio da esterno tradizionale è costituita da una struttura in legno o metallo su cui si aggancia una tela tesa, che offre una posizione semi-sdraiata. Viene chiamata anche chaise longue quando è provvista di appoggio per distendere le gambe, e di uno schienale reclinato.

Che sia fissa o pieghevole, o indipendentemente dal tipo di materiale scelto, è necessario definire l’uso che si vuole fare della sdraio da esterno, per scegliere la forma più adatta. Una posizione semi-seduta favorisce le attività di lettura o conversazione, mentre la posizione distesa è perfetta per il relax all’aria aperta o per prendere il sole

Una sdraio piatta è quindi perfetta per abbronzarsi o per schiacciare un pisolino! Lo schienale, completamente reclinato, offre una superficie piana su cui stendersi, anche a pancia in giù per abbronzarsi sulla schiena.

La sdraio con seduta a ‘S’ si adatta alla forma del corpo quando si vuole leggere in totale comfort. Le sdraio a ‘S’ sono infatti ergonomiche e risultano ideali per persone con problemi di schiena, o che faticano a sollevarsi da sedute. I materiali più comuni con cui vengono prodotte sono l’alluminio e il textilene.

La sdraio regolabile multi-posizione è funzionale a tutte le attività: prendere il sole, leggere, o dormire. Spesso è dotata di comodi braccioli per aumentare la comodità nelle varie posizioni.

Qualsiasi sia la forma, se pensate di spostare spesso la vostra sdraio da giardino, preferite i modelli con ruote o pieghevoli. In entrambi i casi la fatica degli spostamenti viene ridotta da una maggiore mobilità nella prima ipotesi, o dall’estrema leggerezza nella seconda. Inoltre, una sdraio pieghevole ha un ingombro molto ridotto, che vi consentirà di riporla in un ripostiglio durante l’inverno. Così anche la manutenzione sarà meno faticosa!

I materiali

Una volta definita la forma della sdraio, passiamo ai materiali. Questa scelta può essere fatta in funzione del design, della semplicità di manutenzione o del proprio budget.

Il più economico e di semplice mantenimento è il PVC. La sdraio in PVC necessita però di un cuscino, poiché il materiale è piuttosto rigido e ha la tendenza a scaldarsi al sole.

La resina intrecciata non ha nulla da invidiare al PVC: gli stessi vantaggi si aggiungono a una migliore resa estetica, più moderna. è possibile scegliere tra due tipi di resina: quella stampata (più economica) e la resina intrecciata. Anche in questo caso è consigliato l’utilizzo di un cuscino per godere di maggior comfort.

In ogni caso sarebbe meglio preferire materiali naturali come il cotone, il lino e ogni tipo di stoffa. A differenza delle composizioni sintetiche, infatti, le fibre naturali permettono alla pelle di respirare, attirando l’umidità e rilasciandola gradualmente.

Per quanto riguarda la struttura, potete scegliere tra alluminio e legno. L’alluminio ha il vantaggio di essere molto leggero, perfetto se desideri riporre regolarmente la tua sdraio da esterno. Inoltre è un materiale inossidabile, che garantisce durevolezza nel tempo.

Le sdraio in legno vengono realizzate prevalentemente con legni esotici come il teak. Questo materiale conferisce molta eleganza all’outdoor e inoltre è naturale. Richiede però, proprio per questo, una manutenzione regolare, per conservare le sue caratteristiche.

Cuscini e materassini: gli accessori indispensabili

Un ultimo aspetto, molto importante da considerare, sono gli accessori. Alcune sdraio da giardino offrono la possibilità di includere cuscini o veri e propri materassini realizzati per la struttura specifica. Meglio se sfoderabili per facilitarne il lavaggio, sono decisamente raccomandati per tutte quelle sdraio dalla seduta rigida. La cuscinatura può essere imbottita in soffici piume o essere composta da schiume come il poliuretano espanso.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.

Visualizza altro:Giardino e terrazzo