Impianti casa

Il termoarredo diventa scala con Pioli di Antrax IT

Termoarredo da bagno Pioli di Antrax IT
Bagno contemporaneo arredato con il radiatore Pioli di Antrax IT

Antrax IT continua la rivoluzione del termoarredo da bagno con un nuovo prodotto che unisce funzionalità e design contemporaneo. Dopo Byobu è il turno di Pioli, il radiatore che diventa scala. Dal momento che nelle abitazioni contemporanee il bagno è diventato stanza di piacere, benessere e design, Antrax ha deciso di cambiare la composizione stessa del suo arredo. Quelli che erano elementi meramente funzionali e pratici diventano pezzi di design, componenti di un arredamento moderno e ricercato.

Pioli è l’ultima realizzazione dell’azienda veneta, ideato e progettato dal designer Andrea Crosetta. Il radiatore tradizionale composto da tubolari cilindrici o quadrati viene ridisegnato nella contemporanea forma di scala. Barre verticali e gradini orizzontali: così Pioli trasforma il concetto stesso di termoarredo. Se Byobu nasceva per rivoluzionare l’ambiente in cui andava ad inserirsi, Pioli va ad occupare uno spazio che sembra sia sempre stato suo. La naturalezza con cui si inserisce nella stanza da bagno è l’emblema di questo progetto, che unisce passato e futuro del design.

La struttura di Pioli

Come può un radiatore diventare scala? Come può un termoarredo diventare elemento di design? Le grandi trasformazioni sono quelle semplici, quelle che sembrano non cambiare nulla ma in realtà rivoluzionano l’identità del soggetto. È così che le forme e le linee del radiatore da bagno convergono in una nuova architettura, che riprende l’immagine della scala e la fa sua. Pioli non modifica gli elementi, semplicemente li compone in maniera nuova. Non una creazione ex nihilo, ma una metamorfosi di quello che già era.

L’archetipo della scala che viene ripreso è lineare e pulito, delicato ed elegante. Due staggi verticali che fanno da cornice ai pioli orizzontali, inseriti come fossero gradini. Grande attenzione viene posta al materiale e alle proporzioni. La scelta dell’acciaio al carbonio è consapevole e sostenibile: un materiale 100% riciclabile, come da filosofia dell’azienda da sempre attenta all’ambiente. Le dimensioni sono normalizzate: 207 centimetri di altezza, con i gradini di 40 o 50 cm raggruppati in gruppi di tre.

Un gioco di pieni e di vuoti

Una delle caratteristiche di Pioli è la sua intrinseca dinamicità. Le barre verticali presentano una forma circolare mentre i gradini all’interno hanno sezione quadrata. Si crea così un gioco di forme, un susseguirsi dinamico e coinvolgente di elementi. Il ritmo è acuito anche dalla duplice possibilità di scelta del termoarredo: sospeso nell’aria nella versione a muro, oppure appoggiato a terra con piedini metallici cromati.

La linea estetica si completa con la colorazione. Sono oltre 200 le tonalità presenti nel catalogo Antrax, tutte disponibili per Pioli.

Il nuovo radiatore è, però, anche e soprattutto un termoarredo. La sua funzione, oltre che estetica, è pratica. Da questo punto di vista, Pioli garantisce elevate prestazioni termiche a basso consumo energetico. La scala diventa così corpo scaldante e, dall’altro lato, il radiatore diventa elemento d’arredo contemporaneo. Una sintesi perfetta di funzionalità e design, che soddisfa le moderne esigenze abitative.

Fonte: Ufficio stampa Antrax IT

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.

Visualizza altro:Impianti casa