Pareti

La carta da parati è tornata di moda

carta da parati

Scegliere una carta da parati moderna per la propria abitazione è una moda molto gettonata ormai da alcuni anni. Da sempre un complemento d’arredo che dona carattere alle stanze nelle quali viene installata, la carta da parati moderna non ha niente a che vedere con gli ormai lontani ricordi di parati stantii e pesanti delle case delle nonne. Lo dimostra il fatto che tutti – o quasi! – oggi vogliono una carta da parati di design per la propria casa.

A parte gli scherzi, sarà per via di “questi traumi infantili” che quando si arreda la propria casa spesso non si pensa subito a mettere la carta da parati! Eppure in decine di programmi d’oltreoceano a tema arredo, la carta da parati è un elemento veramente di tendenza, che da agli ambienti quel tocco in più!

Parete singola, o a tutto campo?

La parola d’ordine per una posa moderna, è utilizzare la carta da parati non in tutta la casa, ma sfruttarla solo in punti strategici, per sottolinearne il valore decorativo. Floreali, geografiche, geometriche, dal sapore antico, o dal gusto moderno, oggi c’è veramente da sbizzarrirsi, visto che in commercio trovi di tutto. L’ideale è usarla dietro un divano, o in camera da letto dietro la testiera. Se decidete di usarla nella camera dei bambini posizionatela nella loro zona giochi, insomma in un punto dove può essere protagonista!

Come scegliere la carta da parati perfetta per i tuoi spazi

Secondo noi le più belle sono quelle che riprendono lo stile di “rondò veneziano” con tinte decise, come il verde scuro o il marrone e il grigio. In ogni caso ogni ambiente ha il suo colore! Ovviamente tutto dipende dai gusti personali e dallo stile con cui si è scelto di arredare casa. Per voi abbiamo alcune indicazioni di massima – da adattare allo stile personale – che vi aiuteranno a scegliere una carta da parati personalizzata alle proprie esigenze di arredo.

Stilosa che non impegna

In un ambiente non troppo pretenzioso, dalle rifiniture in legno, una sola parete può essere decorata con una carta da parati a tema naturale. Magari una carta da parati floreale  con un unico ramage di fiori e foglie, in modo da sembrare un enorme dipinto e infondere una sensazione di calma e tranquillità all’ambiente.

Contemporary

Se propendete per uno stile più contemporaneo o futuristico, le carte da parati che meglio si addicono presentano forme geometriche, finiture lucide e toni metallici. Senza esagerare con i colori, per cui sono più adatte le tinte pastello.

Industrial

Per uno stile industrial, le pareti possono avere disegni di carte geografiche, stampe con giochi prospettici e in generale colori e forme a effetto “invecchiato”. La scelta vira quindi verso carte da parati dal gusto vintage.

Traditional

Se la vostra casa è arredata in stile tradizionale, anche le pareti dovranno richiamare questa scelta di design. In questo caso andate verso scelte più comuni: come una carta da parati damascata, oppure a righe di diversi colori.

Contemporary Art Déco

In perfetto stile anni ‘20, una casa Art Déco può avere una carta parati con temi di foglie, rami, piume e ventagli. Un tocco decadente, ma chic!

Carte da parati in stile Shabby chic

Per gli ambienti in stile provenzale, la carta da parati rispetta lo stile shabby chic, con le sue delicate fantasie di piccoli fiori o con l’effetto maiolica dipinta.

Carta da parati per un gusto vintage

Se siete in fine amanti del vintage, l’ideale sono le stampe geometriche in stile optical, molto anni ‘60 e ‘70. Oggi le carte da parati propongono nuove tonalità, pur ripresentando il design tipico degli anni Sessanta e Settanta, ma anche nuove forme geometriche più vicine ai nostri tempi.

Non solo carta…

I materiali utilizzati per la stampa delle carte da parati moderne sono diversi, e ciascuno garantisce caratteristiche differenti.

Il supporto vinilico è idoneo per rivestire le pareti e i soffitti di ambienti interni in condizioni ambientali standard. La finitura è caratterizzata da una texture leggera, resistente, che esalta il disegno e lo rende tattile.

La lamina metallica dona alle superfici i riflessi cangianti del metallo, uniti allo charme della seta. Questo wallcovering è ottenuto dall’unione di una sottile laminatura metallizzata e una texture che richiama proprio la consistenza tessile. Permette di caratterizzare gli ambienti con un gioco di mix cromatici ed effetti iridescenti.

Se cercate, oltre al design, anche il comfort acustico, la vostra scelta è di sicuro il vinile a doppio passaggio. L’isolamento acustico è uno dei fattori che contribuiscono maggiormente a un migliore benessere. Questo materiale è un rivestimento vinilico, a doppio passaggio appunto, per pareti e soffitti, che presenta strati differenziati. Risponde all’esigenza di riflessione dei suoni e crea una giusta risonanza. Inoltre, per l’alta capacità assorbente, questo strato a muro permette di ridurre sensibilmente i rumori esterni.

In fine abbiamo un materiale in fibra di vetro, idrorepellente, grazie all’applicazione di resine che lo rendono specifico per ambienti umidi o a stretto contatto con l’acqua, il vapore e l’umidità. Perfetto quindi per un’area spa, in bagno o direttamente all’interno di un box doccia.

Katia Loft
Amo tutto ciò che è legato allo stile, all’estetica e al buon gusto per l'arredamento. Queste passioni le ho affinate  durante il percorso universitario di Storia dell’Arte, ma credo di essermi perdutamente “innamorata” quando ho visto per la prima volta Casa Kaufmann di Frank Lloyd Wright o lo stile essenziale e funzionale di Alvar Aalto; vorrei potermi sedere almeno una volta nella vita sulla “Poltrona 41”! Da qui il passaggio all’Interior Design è stato quasi naturale! Ho iniziato a frequentare fiere, a girovagare sul web  per trovare “chicche di arredo” e rimanere sempre aggiornata sulle ultime tendenze e su soluzioni pratiche e di stile.

    Potrebbe piacerti anche

    3 Comments

    1. […] prima cosa da capire quando si decide di utilizzare la carta da parati, è come scegliere il giusto tipo. In commercio ne esistono con caratteristiche diverse, in […]

    2. […] carta da parati è ormai considerato un elemento d’arredo retrò: un rivestimento per pareti e superfici […]

    3. […] Le pareti di casa sono quell’elemento dell’abitazione che viene spesso visto solo come contorno e contenitore dell’arredamento. I muri invece sono una componente fondamentale dell’arredo, non solo perché delimitano gli spazi, ma anche e soprattutto perché determinano l’equilibrio e l’armonia di ogni altro fattore. Non a caso si presta sempre più attenzione a come decorarli, per esempio con poster da parete o quadri, o perché no dando importanza ad alcune pareti con la carta da parati. […]

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Visualizza altro in:Pareti