Pareti

Liquigas presenta il bozzetto del murale mangia – smog per Milano

Liquigas: presentato il bozzetto del murale mangia-smog per Milano in occasione della Pre-Cop26

Un pappagallo con una maschera antismog per ribadire l’importanza della qualità dell’aria. Realizzata a Dergano, in linea con il piano di riqualificazione del Comune di Milano, l’opera contribuirà a valorizzare uno spazio pubblico a beneficio della comunità

Liquigas ha svelato oggi il soggetto del murale antismog che sarà realizzato a Milano per contribuire a migliorare la qualità dell’aria della città. L’opera, ispirata dall’elaborato vincitore del contest creativo del progetto educativo “1, 2, 3…Respira!”, sarà dipinta nel quartiere di Dergano in occasione della Conferenza Preparatoria sul Clima e Youth4Climate.

Una scelta che per Liquigas ha un doppio obiettivo: portare la voce e le necessità dei giovani italiani per il loro futuro all’attenzione del mondo delle istituzioni e contribuire alla riqualificazione di un quartiere oggetto di iniziative di pubblica utilità.

Milano vedrà infatti riunirsi decisori istituzionali da tutto il mondo per discutere degli interventi necessari a tutelare il nostro Pianeta durante i tavoli della Pre-Cop26; contemporaneamente, si terrà Youth4Climate, la negoziazione che riunirà quasi 400 giovani da 197 Paesi per elaborare proposte concrete sulle questioni più urgenti che riguardano l’agenda climatica.

Il murale è un’iniziativa per lottare contro lo smog che si conferma una delle principali cause di malattie e decessi fra i giovani. Le vernici utilizzate contribuiranno ad assorbire parte dei gas nocivi presenti nell’aria e a trasformarle in sostanze a basso impatto ambientale, che verranno eliminate grazie all’acqua e alla pioggia.

L’iniziativa di Liquigas si inserisce perfettamente nelle azioni che il Comune di Milano sta realizzando per migliorare la qualità della vita attraverso una nuova valorizzazione degli spazi pubblici con al centro il verde urbano. Infatti, il murale si affaccerà sull’area giochi Cesare Pagani a Dergano, un quartiere già oggetto di rinnovo dell’arredo urbano da parte dell’Amministrazione cittadina.

Andrea Arzà, Amministratore Delegato di Liquigas, ha così commentato: “Con questa iniziativa vogliamo che la creatività sia un mezzo per portare il messaggio chiaro dei giovani a tutta la comunità e alle istituzioni che saranno a Milano. La qualità dell’aria è un argomento non più derogabile quando si parla di salute e ambiente. In questo senso dobbiamo avviare azioni efficaci e veloci con le risorse che abbiamo già a disposizione. Non possiamo ritardare oltre decisioni che mettono in discussione il futuro di tutti”.

IL “CYBERPUNK PARROT”

Il murale sarà realizzato da Alessandro Breveglieri, giovane street artist che ha scomposto il ritratto di un pappagallo intermezzandolo con una maschera antigas – soggetti scelti dalla classe vincitrice del contest di “1,2,3… Respira!”. Il focus si concentra sulla figura dell’animale lasciando solo intuire la presenza di un elemento “meccanico”. La natura incontra simbolicamente l’inquinamento generato dall’uomo, creando un’immagine nuova e distopica. L’opera invita a riflettere affinché l’osservatore prenda coscienza della “minaccia alla bellezza del futuro”. Un messaggio che diventa una vera e propria call to action per migliorare la qualità dell’aria, riassunta nella frase “Questo futuro ci toglie il respiro” e volta a stimolare l’azione individuale e collettiva per preservare l’ambiente.

LE PITTURE ANTISMOG DI BOERO

Il murale sarà dipinto con Solarya 65, l’innovativo rivestimento silossanico per esterni autopulente e antinquinamento della linea Painting Natural di Boero, punto di riferimento per il mondo dell’architettura in tema di colore: le pitture, a base di nanotitanio fotocatalitico con caratteristiche di bassa ritenzione dello sporco ed eccellenti proprietà autopulenti, purificheranno l’aria con cui vengono in contatto, trasformando fino al 65% dei gas nocivi presenti in sostanze a basso o nullo impatto inquinante, conservando nel tempo le cromie nella loro vividezza originale.

“1,2,3… RESPIRA”: IL PROGRAMMA EDUCATIONAL DI LIQUIGAS

Per la terza edizione del progetto educativo “1, 2, 3… Respira!”, Liquigas ha premiato la determinazione e l’entusiasmo degli studenti istituendo un contest speciale volto a trasformare l’elaborato più creativo nel soggetto di murale antismog. L’opera è dunque ispirata al progetto vincitore del riconoscimento, presentato dalle classi 3A e 3B della Scuola secondaria “K. Wojtyla” di Bosisio Parini (Lecco), che si è aggiudicata il premio tra le 232 proposte pervenute da tutta Italia a conclusione dell’anno scolastico. “1, 2, 3… Respira!” vuole favorire lo sviluppo di una coscienza ambientale e creare occasioni di coinvolgimento e di confronto tra giovani generazioni e tutte le componenti della società: insegnanti, famiglie e istituzioni.

Per questa edizione, “1, 2, 3… Respira!” ha coinvolto 66.000 studenti in 290 classi in tutta Italia. In linea con gli obiettivi del proprio Piano Strategico, Liquigas è riuscita a formare 100.000 ragazzi sui temi dell’inquinamento e delle fonti energetiche disponibili in soli 3 anni, ben prima della scadenza fissata al 2025.

Il murale sarà realizzato in via Brivio 3, Milano.

Inviamo a corredo del comunicato il bozzetto del murale.

Fonte: Ufficio Stampa Weber Shandwick

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.

Visualizza altro:Pareti