Falzé di Piave (Tv), 20 settembre 2019  –  Vetro materico modellato a mano, tipico delle lavorazioni artigianali delle fornaci di Murano, che conferisce un particolare “effetto acqua”, elemento essenziale di Venezia e musa ispiratrice di Désirée.

È questa la caratteristica distintiva di Nemu, la collezione di tavolini che i designer Setsu & Shinobu Ito hanno creato per il brand di Gruppo Euromobil.

Minimalisti e leggeri, sono disponibili in tre dimensioni, sostenuti da una lineare struttura in tondino metallico in finitura nichel brunito, mentre i piani, circolari, sono in un pregiato vetro termoformato effetto touch spesso 15 mm, nelle tinte ghiaccio, bronzo e antracite. “Non colori” scelti volutamente per ricordare l’elemento liquido, che mutano aspetto a seconda del punto di osservazione: visti da lontano appaiono più scuri, ma via via ci si avvicina diventano più luminosi e trasparenti.

Il vetro è dunque il vero protagonista di questa collezione, una lastra lavorata con sapiente mestiere, come accade ininterrottamente da secoli nei forni dei mastri vetrai di Murano. Un design dall’elegante dualismo: la superficie inferiore irregolare, che ricorda l’increspatura dell’acqua, traspare da quella superiore, anch’essa non perfettamente piana, ma più liscia e levigata, così da potervi poggiare gli oggetti in tutta comodità e sicurezza.

Per queste sue caratteristiche, Nemu non si apprezza solo con gli occhi: questi tavolini, infatti, non sono semplici piani di appoggio, ma complementi che vivono attraverso la materia che li compone. Ammirare e sfiorare queste superfici evoca l’acqua alla vista e al tatto, creando anche un magico riverbero degli oggetti posati sopra di esse, in un gioco di luci e ombre che cambia a seconda del momento della giornata e dell’illuminazione dell’ambiente circostante, proprio come avviene negli specchi d’acqua in natura.

NEMU  IDENTITY CARD

Struttura: in metallo nichel brunito.

Piano: in vetro termoformato ghiaccio, bronzo o antracite.

Fonte Ufficio Stampa Soluzione Group