L'azienda presenta ai progettisti nuove tecnologie antieffrazione e installazioni filomuro.Dierre ha scelto ARCHITECT@WORK – a MiCo Milano Congressi, Mercoledì 29 e Giovedì 30 Novembre (Stand 197) – per presentare al pubblico dei progettisti le ultime innovazioni nel campo delle chiusure di sicurezza.


Per il marchio italiano, leader mondiale nella produzione di porte blindate, la fiera sarà l'occasione per mettere in mostra i frutti di una ricerca che abbina ormai la tecnologia antieffrazione a spiccate caratteristiche estetiche.


In quest'ambito, l'ultima novità Dierre è la porta blindatafilomuro Sleek, equipaggiata con una speciale cerniera rototraslante a scomparsa, brevettata dall'azienda traendo ispirazione dall'ambito aeronautico.

Un meccanismo che estende l'apertura dell'anta fino a 180°, anche su porte di grandi dimensioni (fino a 1200x2850 mm),  creando una doppia battuta di chiusurache migliora la protezione da rumori e agenti atmosferici in tutte le stagioni.
Attorno alla cerniera a scomparsa Macron 5.0 ruotano anche le originali soluzioni di posa che permettono di mettere in evidenza l'anta, facendola apparire quasi appoggiata alla parete come un dipinto, oppure di occultarla in una perfetta installazione rasomuro.

La forza del design
La porta blindata Sleek raggiunge, di serie, una protezione antieffrazione in Classe 3, con un isolamento termico di 1,6 W/m2K e acustico di 44 dB nello spessore inferiore a quello di una porta standard.

Completano le dotazioni di sicurezza 6 rostri lungo il lato delle cerniere e 2 deviatori comandati dalla serratura che, a porta chiusa, si inseriscono nel telaio impedendo lo scardinamento dell'anta.


Quattro i sistemi di chiusura tra cui scegliere: serratura a doppia mappa, cilindro ad alta sicurezza, con due cilindri indipendenti (che possono essere chiusi entrambi o singolarmente) e nella nuova versione con serratura acilindro motorizzata Hibry.

La porta blindata Sleek è disponibile nelle seguenti configurazioni: Standard, con installazione filo muro e una finitura in alluminio che disegna il perimetro del battente; Legnoavvolgente, in cui anta e parete condividono la stessa finitura, senza soluzione di continuità e Telaioinvisibile, con il talaio annegato nell'intonaco e un'anta che sembra appoggiata alla parete come un quadro.