Arredamento

Matrix International: il design si veste di sartorialità

Al Fuorisalone 2021, Matrix International presenta la poltrona Arabesk, assieme all’inedito e omonimo divanetto, interpretati dalla creatività di Simone Guidarelli.

La seduta Arabesk e il divanetto Arabesk Double, rappresentano il complemento di design che – grazie alla particolare forma e al design ricco di particolari – arredano gli spazi con stile e funzionalità.

Reinterpretare il passato per donarlo al futuro

“Il Passato non muore mai. Anzi, non passa nemmeno” (William Faulkner).

Non ci sono parole migliori per riassumere il valore senza tempo di quegli autori che, all’inizio del ‘900, hanno contribuito alla transizione dell’architettura verso il modernismo. Generazioni di architetti e progettisti che ne hanno codificato il linguaggio e che poi, fino agli anni Cinquanta, l’hanno rinnovato, dando vita a sperimentazioni formali inedite.

Sono passati 35 anni dall’idea che ha fatto nascere Matrix International: preservare la cultura modernista, rispettandone la complessità a cavallo tra arte e arti applicate. Per rendere disponibile al grande pubblico progetti mai messi in produzione.

Per questo motivo per Matrix International è stata fondamentale la ricerca in archivi e collezioni private; ricerca confluita nella linea Codici. Parallelamente, negli anni, l’azienda di Poggibonsi ha costruito un personale repertorio contemporaneo.

Ed è proprio attingendo alla linea Codici, che Matrix si presenta al Fuorisalone 2021. Vestendo di novità Arabesk, l’originale poltrona disegnata da Folke Jansson, scultore, pittore ceramista e designer svedese.

Arabesk: la seduta dinamica

Era il 1955, quando la seduta veniva presentata per la prima volta al Salone di Göteborg. Abbattendo il muro della linearità del design fino a quel momento concepito, con linee scultoree, morbide e avvolgenti. Da allora è diventata un progetto di costante successo, che oggi trova una nuova allure grazie a Matrix e alla creatività di Simone Guidarelli. Artista dalla fervida immaginazione, che crea con la sua esclusiva audacia la propria dimensione della realtà, osando e rompendo gli schemi con ironia e stile. Guidarelli suggerisce la personalizzazione con l’elegante stampa Tree of life, decoro floreale della Simone Guidarelli Walldesign; un pattern che nasce dalla ricerca sugli antichi ricami cinesi degli anni ’20.

Arabesk Double: l’inedito sostenibile

Oltre alla classica poltrona Arabesk viene presentato l’inedito Arabesk Double. Il divanetto dall’originale forma a maschera, sempre disegnato da Folke Jansson nel 1955, ma prodotto in pochissimi esemplari. Uno dei quali è esposto al National Museum di Stoccolma; mentre i pochi altri appartengono a varie collezioni private.

Matrix International ha deciso proprio quest’anno di estendere i diritti di produzione al modello a due posti, rinnovandone il suo valore ambientale. L’economia circolare si realizza infatti nel design, grazie alla collaborazione con r3direct. L’azienda toscana ha infatti realizzato la scocca in plastica riciclata post-consumo derivata dal plasmix, materiale trasformato da Revet.

Il plasmix è un insieme di plastiche riciclate che grazie alle più innovative tecnologie di stampa 3D, dà vita a creazioni durevoli, di valore, personalizzabili e assolutamente green.

Il divanetto Arabesk Double viene rivestito, come la seduta Arabesk, nella medesima fantasia Tree of life della Simone Guidarelli Walldesign. Il risultato è un complemento d’arredo in cui l’eleganza e lo stile si fondono a durabilità e valore sostenibile.

Le collezioni di Matrix esprimono identità uniche,ma nascono dalla stessa fiducia nella possibilità di costruire il design del futuro sull’eredità che il moderno ci ha consegnato.

Fonte: Clara Buoncristiani PR Boutique Firm s.r.l.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.

Visualizza altro:Arredamento