Giardino e terrazzo

Barbecue: quale scegliere?

barbecue quale scegliere

Quale barbecue scegliere? Il Barbecue è il protagonista della bella stagione e dei pranzi e cene all’aria aperta.  

Lo strepitio della brace, i giochi di fumo che si liberano in aria, in sottofondo le risate degli amici e la propria canzone preferita: il barbecue regala questi momenti. Per una grigliata in compagnia o per provare nuovi sapori e ricette, scegliere il barbecue giusto è fondamentale.

I barbecue in commercio sono davvero molti e decidere quale acquistare non è cosa semplice.

La scelta del barbecue può essere difficile soprattutto per chi è alle prime armi. Con ArreCasa siamo pronti con questa utile guida a presentare tutte le varie tipologie di barbecue.

Quale barbecue scegliere

Prima di acquistare un barbecue ci sono una serie di elementi da considerare.

Quanto e come sarà usato il barbecue? Verrà posizionato in una cucina da esterno in un giardino o sarà un elemento isolato e indipendente? Sarà in un terrazzo o in un balcone? Deve essere fisso o andrà trasportato per fare qualche scampagnata o in campeggio? Che tipo di alimenti si vogliono preparare? Che tipo di cottura si vuole sperimentare?

Le domande sono davvero molte. Una volta chiariti tutti questi punti, allora arriva il momento di valutare tutte le varie opzioni.

Quando si parla di barbecue i due elementi principali da tenere in considerazione sono: il materiale con cui viene realizzato e il tipo di alimentazione.

Modelli di barbecue

Per quanto riguarda il materiale dei bbq i due principali che possiamo distinguere sono: o barbecue in muratura e i barbecue in metallo.

Barbecue in muratura

Il bbq in muratura diventerà il protagonista del giardino. L’elemento da tenere in considerazione è l’area di installazione, perché una volta montato sarà difficile spostarlo.
I barbecue in muratura sono composti di solito da una base, da una griglia e da una canna fumaria o cappa. Questa di solito è la struttura standard, ma ci sono quelli che danno la possibilità di aggiungere dello spazio extra. Si va da punti di appoggio e piani lavoro fino addirittura un forno a legna, per accompagnare le pietanze con panificati appena sfornati.

Per gli amanti del barbecue in muratura, le opzioni sono tre: farsi costruire barbecue in muratura su misura, puntare sul fai da te per una struttura personalizzata, oppure scegliere tra le soluzioni prefabbricate presenti in commercio. Sia nei centri specializzati che online si trovano tanti modelli disponibili, riuscendo a soddisfare tutte le esigenze logistiche.

I barbecue in muratura di solito sono a legna o carbonella. Se però sono inseriti all’interno di una cucina da esterno possono essere alimentati anche a gas. Anche qui molto dipende dallo spazio e dal tipo di cottura che si vuole realizzare. La cottura con il legno, per esempio, permette di aromatizzare gli alimenti grazie ai profumi inconfondibili di certi tipi di corteccia.

Barbecue in metallo

bbq in metallo sono sicuramente i più comodi e pratici. Si possono spostare e una volta che la bella stagione è passata possono essere conservati in garage o nella casetta da giardino.

Provvisti di ruote si spostano con estrema facilità, se ne trovano di diverse dimensione e tipologie.
I barbecue in metallo sono alimentati sia a carbonella che a gas, ma possono essere anche elettrici.

Di solito sono realizzati in ferro oppure in acciaio, possono avere un coperchio o addirittura la cappa se sono alimentati a legna. Ultimamente si sono diffusi quelli elettrici, mentre per chi ama la cucina salutare in voga sono i Plancha.

Alimentazione barbecue

Per quanto riguarda il tipo di alimentazione invece abbiamo: i bbq a legna, a gas ed elettrici.

Il barbecue a legna

Il bbq a legna è la scelta ideale per gli amanti della brace. Il sapore della carne o del pesce cotti in un barbecue e legna è inconfondibile.

Una volta raggiunta la brace, la carne cuoce lentamente e rimane più tenera e succosa. Lo svantaggio è che la brace va preparata prima e bisogna farle raggiungere la giusta temperatura: la cottura perfetta dipende anche da questo dettaglio!  La manutenzione e pulizia è maggiore rispetto di quello a gas: bisogna pulire bene le griglie che hanno oltre il residuo di cibo, anche quello della brace.

In commercio ci sono diversi modelli di bbq a legna, alcuni più semplici ed altri più economici. In linea di massima il barbeque a legna è più economico di quello a gas. 

Barbecue a pellet

Il barbecue a pellet è un modello più recente che può essere visto come un mix  tra l’autentico sapore del barbecue a carbone, la praticità del barbecue a gas e la precisione del barbecue elettrico.

Barbecue a gas

Il barbecue a gas è molto comodo sia per quanto riguarda la pulizia e la manutenzione ma anche per quanto riguarda la cottura. La temperatura è regolabile, in questo modo la cottura è più uniforme e non si devono aspettare i tempi della brace.

Rispetto a quello a legna i costi sono più alti, perché di solito sono realizzati in acciaio. I bbq a gas più costosi hanno più fuochi e danno la possibilità di cucinare a diverse temperature contemporaneamente.

Il barbecue a gas è perfetto per chi decide di posizionare il bbq in un terrazzo o all’interno di un condominio. Non si crea il fumo e l’odore del barbecue a legna e soprattutto non è necessario uno spazio di stoccaggio per il legname.

Esistono due tipi di barbeque a gas:

Bbq con bombole a GPL

Il vantaggio è che si può spostare lo svantaggio è che il GPL è più costoso. Le bombole si possono esaurire e vanno o riempite o sostituite.

Barbecue a metano

Il vantaggio è che può essere allacciata al gas di casa e il metano è più economico. È la soluzione ideale per chi decide di mettere il barbecue in una zona fissa dove non viene spostato.

Il consiglio che possiamo dare è di fare un barbeque a gas con un maggior numero di fuochi in modo da poter cucinare diversi alimenti contemporaneamente, con le cotture e le temperature regolabili.

Barbecue elettrico

Il bbq elettrico è sicuramente un ottimo compromesso sia economico che di utilizzo, tra quello a legna e quello a gas.

Ci sono dei casi in cui il barbecue a legna non può essere usato perché non si possiede un giardino o perchè bisogna sottostare alle regole di un condominio. Può capitare che non si possa usare nemmeno il bbq a gas, solitamente perché è impossibile realizzare l’allaccio del gas.

Ecco perché il barbeque elettrico è il giusto compromesso. Non solo è più economico, ma i fumi e gli odori sono inferiori. 

Unica pecca, il sapore del cibo non è paragonabile a quello del barbecue a legna. Inoltre, i barbecue elettrici di solito sono di piccole dimensioni e dunque non possono essere usati per le occasioni con ospiti numerosi.

Sonia Desi
Sono appassionata di viaggi, libri, cinema e cartoons. Ma più di ogni cosa mi piace scrivere! Dopo studi classici, ho preso una laurea in Scienza della Comunicazione. L’interesse per l’arredamento di interni è nato con l’esperienza, del tutto personale, dell’arredamento...della mia casa! Quando ho deciso di "ripensarla" mi sono rivolta ad un architetto di interni, a cui ho reso la vita difficile con le mie esigenze di comodità. Alla fine l'abbiamo resa bella e pratica, grazie al mio personal home stylist tanto preciso e scrupoloso quanto originale ed eclettico. Così ho capito quanto è elaborato, complesso, ma anche infinitamente divertente il mondo dell’interior design!

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    0 %