Il Salone del Mobile. Milano

Ambientec cura la riedizione Samba – M di Shiro Kuramata

Il marchio giapponese di sofisticate lampade portatili, cura la riedizione del calice di luce ideato dal  geniale designer di Tokyo.

L’operazione culturale e tecnologica avviene in occasione dei 30 anni dalla morte di Shiro Kuramata, per  la galleria Tamura Joe con la supervisione del Kuramata Design Office.

Ambientec cura la riedizione di Samba-M, calice di luce ideato da Shiro Kuramata

Il marchio giapponese di sofisticate lampade portatili, grazie alle sue alte competenze tecnologiche, produce in serie questo affascinante oggetto d’arte.

Un’operazione culturale oltre che tecnologica, affidata ad Ambientec dalla prestigiosa galleria Tamura Joe, fondata da Masatoshi Tamura e Joe Suzuki, con la supervisione del Kuramata Design Office, per i trent’anni dalla morte di Shiro Kuramata.

Un’affinità di visioni quella tra il marchio giapponese, che nelle sue lampade portatili unisce poesia, lavorazioni da alta gioielleria e scienza ottica, e il geniale designer di Tokyocelebre per le sintesi impreviste fra arte e funzionalità.

Shiro Kuramata è uno dei designer più importanti del XX secolo. Le sue idee, fortemente influenzate dal surrealismo e dall’arte contemporanea, esprimono uno spirito libero e giocoso ed escono dalle tendenze dominanti del design, vincolato al marketing e all’efficienza. La scelta  di ispirarsi  a un bicchiere di vino, oggetto d’uso comune in tutte le case, e dare forma a una lampada, rappresentava una sfida.

Samba-M non si può ridurre a un semplice oggetto funzionale, come testimonia la sua storia. Nel 1988, durante il vernissage della mostra In-Spiration, Kuramata sorprese gli ospiti fra cui Ron Arad e Zaha Hadid ancora sconosciuti al grande pubblico. Il grande designer introdusse una luce rossa nel suo bicchiere di champagne in modo che, unico fra tutti, apparisse colorato. Non si trattava di un divertissement fine a se stesso. Shiro Kuramata voleva mostrare il potere attrattivo del design, quando crea una correlazione fra visione artistica e oggetto. E infatti Samba-M è un oggetto d’arte e, sempre nel 1988 venne introdotto nel mercato. 

Produrre questa lampada portatile dotata all’interno di un diodo trasmittente una luce rossa, che all’epoca rappresentava la tecnologia più avanzata, risultò molto complesso e costoso e se ne realizzarono pochi esemplari.

Oggi Ambientec restituisce al pubblico la possibilità di toccare, utilizzare e ammirare questa ironica lampada: un calice in vetro sottile e a doppio strato che, integrato con le più avanzate tecnologie LED, semplicemente sfiorato si illumina tingendosi di rosso, evocando le sfumature cangianti del vino che il maestro aveva proposto all’inaugurazione di trent’anni fa.

Come tutte le lampade portatili Ambientec, anche la nuova edizione di Samba-M è impermeabile, ricaricabile e alimentata da una batteria a lunga durata agli ioni di litio.

“Siamo molto felici dell’opportunità di dare nuova vita a Samba-M. A questa riedizione abbiamo dedicato tutta la precisione tecnologica che caratterizza le nostre lampade. Un intervento che ha richiesto da parte nostra una grande responsabilità. La sfida è stata di riuscire a trasmettere intatta l’intuizione di Shiro Kuramata. Un grande designer di cui ammiro molto la capacità di uscire dal mainstream con una progettazione spesso provocatoria e ironica, capace di creare spostamenti di significato e di far scaturire vibrazioni poetiche dagli oggetti e dalla loro funzionalità”, racconta Yoshinori Kuno, visionario fondatore e CEO di Ambientec.

Le lampade di Ambientec sono oggetti nomadi, forme essenziali e poetiche integrate con una tecnologia LED esclusiva. Ogni progetto trasferisce nel mondo del design la lunga esperienza maturata da Yoshinori Kuno nel settore delle luci professionali per la fotografia subacquea, studiate per illuminare le profondità degli oceani.

Nel suo percorso Ambientec ha sviluppato un nuovo concetto di lampada d’atmosfera, con cui stabilire una relazione affettiva intima e personale. Come avviene con Samba-M, espressione del design irriverente e emozionante di  Shiro Kuramata. 

Ambientec partecipa con Samba-M e la sua nuova collezione alla 59a edizione del Salone del Mobile.Milano dal 5 al 10 settembre 2021.

Fonte: Ufficio Stampa Novità Italia

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.