Cucine

Cucina con isola: praticità e comfort

cucina con isola

La cucina con isola è la soluzione ideale per appartamenti open space e per gli amanti dell’arte culinaria: una zona centrale da sfruttare al meglio

Dopo anni in cui la cucina sembrava essere destinata quasi ad essere declassata a mero ambiente di servizio, oggi sta tornando ad essere una zona centrale della casa. Non è il semplice luogo dove si prepara da mangiare, ma un ambiente di calore e convivialità. Con il ritorno della passione per cucinare e dell’avere ospiti in casa piuttosto che andare a mangiare fuori, la cucina è tornata ad essere il fulcro della casa.

Spesso, soprattutto nei moderni appartamenti open space, la cucina appartiene ad unico spazio nella zona living. Per questo tipo di abitazioni la soluzione ideale è rappresentata dalla cucina con isola. La cucina con isola ha come caratteristica principale lo sviluppo delle componenti della cucina in una zona centrale attrezzata.

La prima cosa da valutare per chi sceglie di averne una è il tipo di utilizzo che se ne vuole fare. Piano di appoggio, zona cottura o zona lavandino? In base a questa scelta verranno predisposti i vari allacci, gli scarichi o inseriti i vari elettrodomestici.

Isola per cucina: tre tipologie

Innanzitutto, bisogna distinguere tra i diversi tipi di cucina a isola. In base a come la struttura verrà posizionata si otterrà un risultato diverso, sia dal punto di vista estetico che funzionale

La soluzione più classica è l’isola a “L”, perché si tratta della disposizione più funzionale. La cucina con isola a “L” ha una zona centrale pratica e agevole. Solitamente adibita a zona cottura con cappa a sospensione e, ad angolo, una zona lavello, l’isola a “L” garantisce liberà di movimento e di lavoro. Molto comoda per chi la usa, ma molto impegnativa da un punto di vista impiantistico!

Un’alternativa sempre più frequente è l’isola a “C”,  che va a creare il cosiddetto bancone. La cucina a “C” ha un’isola centrale a bancone utilizzata come piano di lavoro oppure per consumare pasti veloci. Molto più facile da realizzare, sempre se lo spazio è adeguato. Il bancone rappresenta il classico piano da appoggio polivalente e multifunzionale: l’ideale è circondarlo di sgabelli alti, secondo lo stile industriale oggi molto di tendenza.

Gli amanti di Masterchef possono addirittura optare per un’isola multifunzionale. In questo caso l’isola è la zona lavoro principale e centrale, facendo assumere alla cucina un aspetto professionale.

Cucine moderne con isola

Come detto la soluzione con isola rappresenta una delle tendenze più moderne per l’arredamento di interni. Questo è dovuto sia all’aumento degli appartamenti open space in particolare, ma in generale ad un orientamento dell’home interior che ambisce a sottolineare la zona living. Il voler accentuare l’importanza della zona giorno comporta la sfumatura degli spazi e l’abbattimento dei classici confini tra ambienti domestici.

In quest’ottica la cucina a isola rappresenta la soluzione ideale, soprattutto per le possibilità che offre a livello di complementi d’arredo. Una cucina con isola contemporanea si completa con una cappa aspirante sospesa, magari integrandovi anche l’illuminazione. In un solo colpo d’occhio si avrà un’isola centrale illuminata a led con cappa regolabile ideale per la ventilazione dell’ambiente durante la cottura. Inoltre, scegliendo di posizionare il piano cottura nell’isola centrale, la cucina con isola accoglie con naturalezza il piano a induzione, che sta prendendo il posto dei classici fornelli a gas.

Cucina piccola con isola: i vantaggi

Spesso viene da pensare che la cucina con isola sia realizzabile soltanto avendo a disposizione spazi ampi. In realtà l’isola è una soluzione pratica e valida anche in metrature più ridotte. Anzi, una cucina piccola può acquisire maggior funzionalità grazie ad un’isola centrale. Per esempio, usandola come piano d’appoggio e da lavoro completa il mobilio che magari non si riusciva ad inserire tra lavello e frigorifero. Oppure può diventare il tavolo su cui consumare i pasti, risparmiando lo spazio che questo elemento andrebbe inevitabilmente ad occupare.

Ma il primo vantaggio in assoluto è che la cucina torna a essere il cuore della casa. Un’isola rende l’ambiente più familiare non solo in termini di “calore” domestico ma proprio in senso letterale. Ad esempio, questa disposizione vi permetterà di sorvegliare i bambini mentre cucinate se la cucina si affaccia sul soggiorno, oppure potranno comodamente mettersi di fronte a voi a fare i compiti o giocare!

Lo stesso vale se avete ospiti: con una bella isola al centro della cucina potete stupirli con uno showcooking degno di Masterchef! Anche in spazi più piccoli, l’isola rappresenta un’ottima soluzione per serate di convivialità e compagnia.

Potrebbe piacerti anche

1 Comment

  1. […] perché ne risentirebbe l’estetica di tutto l’ambiente. Utile è la soluzione che prevede una cucina a isola o penisola che fa da accordo tra le due zone. Qui ovviamente risparmierete spazio sul tavolo, […]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visualizza altro in:Cucine