Cucine

La cucina funzionale: come organizzarla al meglio

cucina funzionale

Arredare una cucina funzionale non è mai semplice, specialmente se lo spazio a disposizione è poco: bisogna riuscire a far entrare tutti gli elementi indispensabili, coniugando praticità e gusto estetico.

La cucina è, tra i vari ambienti, quello più dispendioso sia in termini economici che di tempo dedicato alle scelte di ogni particolare. Questo perché la maggior parte delle volte va fatta su misura e inoltre richiede elettrodomestici ed accessori di vario tipo a volte costosi. Diffidate quindi della offertone che si vedono in giro, dove sembra che questo ambiente costa meno di un vestito, perché quel prezzo la maggior parte delle volte riguarda solo quella composizione che vedete in foto, identica spiccicata. Insomma, se volete aggiungere anche solo uno spillo, il prezzo magicamente lievita!

Il consiglio che vi possiamo dare è quello di cercare di comprare una cucina di qualità. Questo perché è, tra gli ambienti della casa, quello più soggetto a usura: per i vapori, le escursioni termiche, per l’utilizzo di acqua e detersivi e così via. Se state arredando la casa dove rimarrete tutta la vita, il consiglio è quello di scegliere una cucina che duri nel tempo.

Ma come progettare una cucina che sia funzionale, ben arredata, completa e pratica, avendo a disposizione poco spazio?

Cucine funzionali in poco spazio

Se avete una cucina abitabile, lì non ci sono problemi, potete veramente sbizzarrirvi e fare come volete. Se invece avete un microscopico angolo, lì dovete essere bravi e mettere tutto il necessario.
Le parole d’ordine sono funzionalità e praticità. Devi avere tutto a portata di mano e cercare di farla il più capiente possibile. Studiate bene i moduli, la disposizione degli angoli, la tipologia di ante e la quantità di elettrodomestici. Questi sono tutti elementi fondamentali da tenere in conto. Bisogna sfruttare ogni centimetro a disposizione. Dunque la soluzione ideale sarebbe una cucina su misura: ogni elemento si incastra perfettamente con l’altro, ogni accessorio è proprio dove deve essere.

Un’idea può essere poi il tavolo a scomparsa: trattandosi di un elemento tanto ingombrante quanto in sostituibile, il meccanismo di scomparsa potrebbe rivelarsi la mossa più adeguata.

Cucine belle e funzionali

Praticità e funzionalità non vuol dire rinunciare all’estetica, anzi! Potete coniugare veramente il tutto, affidandovi agli esperti del settore che vi sapranno dare i giusti consigli per una una cucina bella e funzionale!

Il nostro consiglio è la cucina open space, assolutamente in linea con le tendenze più contemporanee. Unire soggiorno con cucina a vista in un unico ambiente potrebbe sembrare un sacrificio, una riduzione. In realtà, in questo modo si ottiene un’area living confortevole e molto pratica. Non solo perché viene salvaguardato diverso spazio, ma soprattutto perché sono possibili soluzioni innovative nell’arredamento. Trattandosi di una stanza ibrida non ci sono regole precise, se non le vostre esigenze estetiche e logistiche. Dunque, via alla fantasia e all’iniziativa personale!

Una cucina comoda e pratica

Non bisogna però dimenticarsi che la cucina è di fatto un ambiente di servizio, di lavoro. Per questo la cucina deve essere ergonomica. L’ergonomia è la scienza che studia il rapporto tra un utente e un oggetto di lavoro, in modo da migliorarne la funzionalità e di conseguenza la prestazione.

All’interno della cucina c’è un vero e proprio triangolo del lavoro: piano cottura – frigorifero – lavello. Questi tre elementi devono essere ravvicinati e collegati, e bisogna potersi muovere liberamente nei loro pressi. L’ideale sarebbe avere due piccoli piani da lavoro a intervallarli, così da poter appoggiare accessori e utensili vari. Un’alternativa per salvaguardare lo spazio può essere quella di un tagliere che si incastri sopra i bordi del lavello: in questo modo si otterrà un secondo piano da lavoro senza aver occupato lo spazio di un mobile.

Katia Loft
Amo tutto ciò che è legato allo stile, all’estetica e al buon gusto per l'arredamento. Queste passioni le ho affinate  durante il percorso universitario di Storia dell’Arte, ma credo di essermi perdutamente “innamorata” quando ho visto per la prima volta Casa Kaufmann di Frank Lloyd Wright o lo stile essenziale e funzionale di Alvar Aalto; vorrei potermi sedere almeno una volta nella vita sulla “Poltrona 41”! Da qui il passaggio all’Interior Design è stato quasi naturale! Ho iniziato a frequentare fiere, a girovagare sul web  per trovare “chicche di arredo” e rimanere sempre aggiornata sulle ultime tendenze e su soluzioni pratiche e di stile.

    Potrebbe piacerti anche

    2 Comments

    1. […] sempre importante scegliere una cucina funzionale, prestando attenzione non solo all’estetica, ma anche agli aspetti pratici. Che sono fondamentali […]

    2. […] una bella cucina funzionale e spaziosa, è un sogno per molte persone. Cucina significa convivialità, estro, possibilità di […]

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Visualizza altro:Cucine