Bagni

Come scegliere il box doccia per il tuo bagno

Box doccia design

L’evoluzione delle abitazioni contemporanee ha portato a considerare il bagno un ambiente di benessere e non solo mera stanza di servizio. Per questo il box doccia, considerato in passato solo un elemento funzionale a non bagnare il pavimento, sta diventando sempre più un vestito sartoriale per il bagno. Grazie allo sviluppo del settore design per l’arredo bagno, sono sempre più numerose le soluzioni che coniugano estetica e funzionalità, per abbinare praticità e comfort.

Sempre più spesso si tende ad avere due bagni, generalmente uno più grande e uno più ristretto. La cabina doccia è la soluzione ideale per chi ha poco spazio e in una casa moderna è solitamente quella che viene posizionata nel secondo bagno. Molto spesso, infatti, nel primo bagno viene preferita la vasca, proprio per una questione di impatto visivo. Ma il box doccia è quello che si utilizza quotidianamente e va quindi scelto con cura. Quali sono gli aspetti da considerare prima di scegliere e acquistare il box doccia?

I materiali ideali per il box doccia

Il materiale è il primo fattore da considerare. Un box doccia viene costantemente sottoposto a pressione ed usura, con acqua e calcare che attaccano gli elementi. Esistono attualmente box doccia realizzati in svariati materiali, dal cristallo temperato alla plastica, con profili in alluminio e acciaio che propongono diverse soluzioni compositive. Possono essere montati in una sola parete o ad angolo e sono dotati di porte a libro, ad anta o scorrevoli. Un materiale molto comune per le pareti è l’acrilico, vista la possibilità di finiture e anche l’economicità. È però il materiale meno resistente, quindi va trattato con cura ed attenzione. La scelta consigliata è quella tra vetro e cristallo temperato, con il secondo più costoso ma molto più elegante e dalla resa migliore.

Importanti sono anche i piatti doccia, realizzati con materiale composito, ceramica o metacrilato. Possono essere bassi, a filo o avere uno spessore maggiore. I più diffusi sono quelli quadrati, ma sul mercato si possono trovare anche quelli curvi e stanno tornando alla ribalta anche quelli rettangolari.

Box doccia su misura

Non bisogna dimenticare che il bagno rimane comunque una stanza di servizio, quindi è importante che ogni elemento sia nel posto giusto al momento giusto. Per questo sono sempre più diffuse le soluzioni su misura, che permettono di ottimizzare lo spazio a disposizione sfruttando ogni centimetro. Il box doccia su misura consente di abbinare funzionalità e stile, andando così a ricreare un angolo di piacere e praticità altamente personalizzato.

In particolare, la soluzione su misura viene ricercata per il box doccia angolare. In questo modo si va a creare una nicchia di comfort e benessere. La scelta ad angolo viene accompagnata da un’apertura scorrevole, in modo che non ci sia una porta ad anta ad occupare lo spazio. Chiaramente la soluzione su misura presenta un costo più elevato, ma il risultato sarà ottimale.

Box doccia idromassaggio: come una spa a casa

La concezione di cabina doccia si lega al bisogno di relax totale: chi acquista un box doccia desidera trovare tutti i comfort che ricordino una Spa. Pur essendo dedicate agli ambienti più piccoli, le docce possono essere accessoriate. Ad esempio, è possibile installare colonna idromassaggio, in modo da essere sia funzionali, sia rilassanti.

I box doccia idromassaggio possono essere super accessoriati, con sedili, tettuccio con funzionalità bagno turco, per creare quasi una Spa domestica.

Altre belle idee sono i faretti per la cromoterapia, i display lcd digitali, le mensole porta oggetti e, perché no, una sezione riparata dall’acqua per appoggiare il telefono e la cassa per la musica.

Katia Loft
Amo tutto ciò che è legato allo stile, all’estetica e al buon gusto per l'arredamento. Queste passioni le ho affinate  durante il percorso universitario di Storia dell’Arte, ma credo di essermi perdutamente “innamorata” quando ho visto per la prima volta Casa Kaufmann di Frank Lloyd Wright o lo stile essenziale e funzionale di Alvar Aalto; vorrei potermi sedere almeno una volta nella vita sulla “Poltrona 41”! Da qui il passaggio all’Interior Design è stato quasi naturale! Ho iniziato a frequentare fiere, a girovagare sul web  per trovare “chicche di arredo” e rimanere sempre aggiornata sulle ultime tendenze e su soluzioni pratiche e di stile.

    More in:Bagni

    1 Comment

    1. […] tratta di una vera e propria stanza del piacere. Particolare attenzione viene soprattutto posta al box doccia, sempre più dotato di accessori e optional che la rendono un angolo di puro benessere. Ma non si […]

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    0 %