Giardino e terrazzo

Le migliori piante da interni per un condominio green

Piante da interni
Ideali per le scale di un condominio, per il pianerottolo o per gli angoli interni della casa: le piante grasse sono la soluzione green per un arredamento contemporaneo

Avere dei punti verdi nelle proprie abitazioni è ormai un vero e proprio must have dell’arredamento contemporaneo. Per i più fortunati che dispongono di casa con giardino c’è solo l’imbarazzo della scelta su come arredarlo, decorarlo e curarlo. Ma anche all’interno delle case è possibile inserire dei veri e propri angoli green. Esistono infatti delle piante da interni, che si adattano a vivere all’interno di un appartamento e ne costituiscono un inconfondibile elemento di design. Ci sono poi le piante da condominio! O meglio, piante per le zone interne comuni dei condomini, come scale e pianerottoli.

Rientrare in casa e trovare delle zone green all’interno dell’abitazione con delle piante da appartamento è un fattore di buonumore, non solo conferisce all’ambiente una sensazione di naturalezza e freschezza che altrimenti mancherebbe. Vivere in un condominio significa anche e soprattutto avere rispetto delle zone comuni. Questo vuol dire anche arredarle e decorarle in modo da migliorare la vita di tutti: le piante da interni rappresentano la soluzione perfetta!

Piante resistenti per interni: ideali per il pianerottolo

Uno degli spazi interni comuni più difficili da arredare è sicuramente il pianerottolo. Si tratta di un luogo di passaggio tra una rampa di scale e l’altra. A meno che non ci sia la propria porta di casa, raramente ci si presta attenzione. Al massimo un tappetino fuori dall’uscio e poco altro. Le piante da pianerottolo sono ideali per strappare dall’anonimato questo luogo, rendendolo un ambiente vivo e accogliente.

Certo, il pianerottolo si presenta come uno degli spazi meno adatti alla vita vegetale. Niente sole diretto, spifferi, viavai continuo e assenza di riscaldamento. Per questo è necessario scegliere delle piante resistenti, in grado di sopravvivere in questo ambiente. Tra le più comuni c’è sicuramente la Dracaena Marginata, che rispetta tutti i requisiti per essere una pianta da interni. Si sviluppa in altezza, si adatta perfettamente all’aria secca e alla poca luce dei pianerottoli, e soprattutto richiede pochissima cura.

Per un tocco più moderno e vivace si può optare per l’Edera Helix. Va evitata sulle scale visto che tende a crescere e superare i bordi del vaso, ma è ideale per gli angoli dei pianerottoli. Con una sola piantina sembrerà di aver riempito l’intero spazio! Inoltre ha bisogno di pochissima acqua, e con il suo colore luminoso conferisce leggerezza a tutto il piano.

Piante grasse da interno: come decorare le scale

Un grande classico delle piante da interni sono sicuramente le piante grasse. L’infinità varietà di specie, forme e colori, le rende dei veri e propri elementi di arredo all’interno degli appartamenti. Quelle dalle forme più contenute sono perfette anche per le zone comuni, soprattutto per le scale. La grandezza limitata, la forma composta e la facile cura, le rendono ideali per decorare il luogo di passaggio per eccellenza.

La famiglia più comunemente scelta è quella dei Cactus. Il loro aspetto esotico, i fiori che improvvisamente sbocciano, la possibilità de scegliere tra diversi tipi, rendono il Cactus una scelta quasi obbligata.

Un vero tocco di eleganza e raffinatezza è poi rappresentato dal Lithops. Questa pianta grassa cresce nel deserto ed è in tutto e per tutto simile a una pietra. Questa sua peculiarità la rende ideale per decorare le scale, creando un gioco di richiami con il materiale e il colore dei gradini. Essendo poi abituata ad ambienti aridi e secchi non necessita praticamente di alcuna cura, confermandosi un ottima scelta come pianta da interno.

Alessandro Chiarabini
Alessandro Chiarabini, 24 anni, due lauree e ancora tanta voglia di imparare. Il filo conduttore della mia formazione, dal liceo classico alla magistrale in pubblicità, passando per la triennale in filosofia, è sempre stata la comunicazione: comunicare significa condividere, entrare in relazione, stabilire un contatto. Per questo mi piace scrivere e raccontare di tutto quello che conosco e che vorrei conoscere: parlare è il modo migliore per aprire infinite possibilità di incontro. E cosa rappresenta l’unione e la convivialità meglio della casa? Quindi eccomi qua a parlare di arredamento, dettagli e sfumature, per entrare nelle case di tutti e conoscere, come diceva Wittgenstein, nuove “forme di vita”.

    Potrebbe piacerti anche

    I commenti sono chiusi.

    Visualizza altro:Giardino e terrazzo