Nuove costruzioni

Dove conviene comprare casa a Roma? Una domanda, molte risposte

Comprare casa a Roma
Immaginate di comprare casa a Roma e svegliarvi ogni giorno con una vista simile

Città eterna, caput mundi, Capitale: Roma ha un fascino ineguagliabile e intramontabile. Nonostante il glorioso passato, la città è sempre più proiettata verso il futuro. In questo senso, dove comprare casa a Roma?

Non sono pochi a farsi questa domanda. D’altronde Roma è una città bellissima, ricca di storia ma anche di opportunità. Un lifestyle unico nel suo genere e in continua evoluzione secondo le tendenze più contemporanee. Ecco perché il mercato immobiliare di Roma è sempre attivo e in fermento. Non solo le vacanze romane, ma una vera e propria vita romana è il sogno di molte persone. Che sia per lavoro, per famiglia o per puro piacere, acquistare casa a Roma può essere un’ottima scelta. Bisogna però sapere come muoversi, perché il mercato immobiliare di Roma segue le dinamiche della città, tutte da scoprire. Nella vastità delle offerte immobiliari di Roma è importante provare a fare ordine, per orientarsi al meglio in questa scelta difficile.

Dove e perché comprare casa a Roma

La prima cosa da tenere in considerazione prima di valutare l’acquisto di una casa a Roma è la motivazione che spinge a farlo. Potrebbe trattarsi di una scelta di cuore oppure lavorativa. O magari è un sogno che diventa realtà! In ogni caso, in base al motivo specifico ci saranno alcune accortezze da rispettare. La prima è sicuramente la comodità!

Roma è una delle città più grandi d’Europa. Questo vuol dire che tempi e distanze sono dilatate. In caso di trasferimento per lavoro è bene allora considerare una sistemazione il più vicino possibile all’ufficio. Se invece c’è un progetto familiare, da segnare nella mappa saranno scuole e parchi. Da questo punto di vista Roma, che può sembrare una città difficile, offre molte soluzioni e alternative. Ogni quartiere è di fatto una micro-città con i suoi servizi e le sue offerte, quindi non dovrebbe essere difficile trovare la sistemazione più adatta.

Certo, subentrano poi tutte le questioni relative a budget e tempistiche. Trattandosi però di un investimento a lungo termine, il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di valutare bene le distanze e i collegamenti, in modo da essere il più comodi possibili.

Investimento immobiliare a Roma

Proprio la parte economica rappresenta la questione più spinosa. Il mercato immobiliare di Roma è senza dubbio caro, tanto per gli affitti quanto per gli acquisti. Per avere un’idea, il costo medio al metro quadro si aggira intorno ai 3.500€, con picchi fino a 5.000€ nelle zone più centrali. Un capitolo a parte è costituito dai quartieri del centro storico, dove il prezzo vario dagli 8.000 agli 11.000€ al mq. La cifra potrebbe giustamente spaventare, ma ci sono motivazioni e punti a favore. Nell’ultimo anno le soluzioni più ricercate sono state le abitazioni dotate di terrazzo e giardino, per vivere comodamente la casa nonostante le restrizioni. Molto interessante e particolarmente apprezzata è, in questa prospettiva, la zona Centocelle. Con prezzo medio intorno ai 2.300€ al mq si è confermata la zona più richiesta durante la pandemia.

Il risvolto della medaglia, infatti, è una svalutazione inesistente. Una casa a Roma è per sempre, tipo un diamante. E qui subentra il dilemma tra ristrutturazione e nuova costruzione. La nostra preferenza va per la seconda opzione. È vero, sui restauri ci sono incentivi e bonus che coprono gran parte dei lavori, attenuando gran parte del peso economico. Le nuove proprietà, però, possono contare su tecnologie, impianti, sistemi all’avanguardia e contemporanei. Non a caso Roma è sempre ricca di nuovi cantieri: la nuova iniziativa residenziale attira sempre interesse. A questo si aggiunge il fascino del contrasto: vivere all’interno di un’abitazione contemporanea il fascino della storia che solo a Roma si respira.

Mercato immobiliare di Roma: conviene acquistare casa adesso?

La peculiarità del settore immobiliare per Roma è ben fotografata dalle fluttuazioni del mercato durante la pandemia. In quello che è stato, e tutt’ora è, un periodo di difficoltà economica e finanziaria, la compravendita di immobili a Roma non si è arrestata. Ovviamente c’è stato un abbassamento dei prezzi e del valore degli immobili, ma questo ha solo innalzato l’interesse di acquirenti e investitori. Roma è l’unica città, insieme a Milano, ad aver vissuto questa particolare situazione immobiliare. Infatti, nel 2020 si è registrato un 10% in meno di compravendite rispetto all’anno precedente; nell‘ultimo trimestre, però, c’è stata una ripresa delle transazioni di quasi 8 punti percentuali. Un segnale della vivacità del mercato, di buon auspicio per tutto l’anno nuovo.

Ecco perché questo è probabilmente il periodo giusto per comprare casa a Roma. Allo stesso tempo, però, è bene monitorare attentamente la situazione. Essendo un momento favorevole all’acquisto, non lo è altrettanto per le vendite. Quindi questo potrebbe essere il periodo giusto per raccogliere tutte le informazioni di cui parlavamo all’inizio: collegamenti, servizi, punti di interesse, percorsi d’uso. Tra qualche mese, controllando le prossime valutazioni degli immobili, sarà probabilmente il momento propizio per comprare casa a Roma, avendo evidenziato sulla mappa le sistemazioni preferite. Gli ultimi dati mostrano come il tempo di vendita medio si attesti tra i quattro e i cinque mesi, con sconti in fase di chiusura della trattativa intorno al 10%.

Alessandro Chiarabini
Alessandro Chiarabini, 24 anni, due lauree e ancora tanta voglia di imparare. Il filo conduttore della mia formazione, dal liceo classico alla magistrale in pubblicità, passando per la triennale in filosofia, è sempre stata la comunicazione: comunicare significa condividere, entrare in relazione, stabilire un contatto. Per questo mi piace scrivere e raccontare di tutto quello che conosco e che vorrei conoscere: parlare è il modo migliore per aprire infinite possibilità di incontro. E cosa rappresenta l’unione e la convivialità meglio della casa? Quindi eccomi qua a parlare di arredamento, dettagli e sfumature, per entrare nelle case di tutti e conoscere, come diceva Wittgenstein, nuove “forme di vita”.

    Potrebbe piacerti anche

    I commenti sono chiusi.

    Visualizza altro:Nuove costruzioni