Giardino e terrazzo

Forno a legna da esterno: quale scegliere?

Con l’inverno che sfuma e la bella stagione che si avvicina, è arrivato il momento di pensare a un forno a legna da esterno per divertirsi nelle serate estive!

Avere una cucina da esterno è il sogno di molti e il forno a legna è un accessorio extra molto trendy, con cui si potranno cuocere tanti prodotti come il pane, la pizza o i biscotti, tutto rigorosamente fatto in casa!

Dopo il barbecue, il forno da esterno può essere una simpatica soluzione per passare momenti di serenità in compagnia delle persone care. Per le cene estive o le grigliate della domenica, avere un forno a legna da esterno è davvero utile. E poi si possono sperimentare tante ricette sfiziose, sentendosi dei veri chef e divertendosi con gli amici.

Quali sono i migliori modelli di forni a legna da esterno e gli elementi da prendere in considerazione?

In passato i migliori forni da giardino erano quelli in muratura. Oggi però ci sono altri materiali e anche altre tecnologie in modo da poter rispondere a diverse esigenze. Scopriamo insieme le caratteristiche da prendere in considerazione

  • Presenza di un termostato per verificare la temperatura.
  • Presenza di una cappa d’aspirazione in modo che ci sia un corretto funzionamento della camera interna.
  • Materiale con cui è realizzato che deve resistere alle alte temperature e alle intemperie.
  • Le parti interne devono essere smontabili in questo modo è più facile pulirlo e curarne l’igiene.

Forno a legna da esterno: quale modello

forni per esterno sono suddivisi in due grandi categorie: i forni a cottura diretta e indiretta.

I forni a cottura diretta

Questa tipologia di forno è quello tradizionale, quello che di solito è consigliato per fare la pizza fatta in casa. Tra i forni a cottura diretta troviamo i classici forni a legna ma anche quelli a gas.

La cottura del cibo avviene nello stesso ambiente dove vi è la fonte di calore. La parte interna è realizzata con materiali refrattari. Pizza e panificati vengono così cotti in maniera perfetta, ma bisogna stare attenti a non bruciarli! Bastano pochi minuti per passare dalla giusta croccantezza ad un prodotto secco e duro

I forni a cottura indiretta

A differenza degli altri, la fonte di calore si trova al di sotto della parte del forno dove si cuoce il cibo. Quelli di ultima generazione garantiscono una cottura omogenea. Non solo, la parte a disposizione per disporre il cibo è maggiore!

Questa tipologia di forno è consigliata per i meno esperti in cucina, perché il rischio di sbagliare è inferiore.

Forni a legna da esterno: i materiali

Passiamo ora a valutare i diversi materiali. Prima, però, bisogna ricordarsi che gli elementi da prendere in considerazione sono anche la dimensione e l’area dove questo verrà installato.
A livello di materiale, le due categorie dei forni a legna sono: i forni in mattoni e quelli trasportabili.

Forni in mattoni

Il forno a legna in mattoni è la scelta per chi ha un bel giardino ampio. Di grandi dimensioni, deve essere fatto da un muratore esperto, specializzato proprio in questo tipo di installazione. Per intenderci, il terreno su cui verrà realizzato il forno dovrà avere una piattaforma in calcestruzzo idonea a isolare il forno. Ci sono però anche tanti amanti del fai da te che si cimentano da soli e costruiscono il forno a legno in mattoni da soli. In questo caso bisogna armarsi di pazienza e buona volontà.

Forni a legna portatili in acciaio

Il forno a legna portatile è ideale per balconiterrazzi e giardini più piccoli. Essendo dotato di ruote, infatti, può essere spostato con molta facilità.

Il materiale utilizzato di solito è l’acciaio inox, presente anche nella volta in modo da raggiungere temperature elevate con l’utilizzo di poca legna. Anche lo sportello solitamente è in acciaio. La coibentazione invece può essere fatta in fibra ceramica in modo da mantenere il calore a lungo all’interno del forno.
Molti di questi forni in commercio hanno delle prestazioni eccezionali, basti pensare che 
cuociono le pizze in 5 minuti! Ora che arriva la bella stagione godersi il proprio giardino con un forno da pizza è davvero piacevole. 

Serata all’aperto perfetta con il forno a legna da esterno

Una volta scelto il forno più adatto alle proprie esigenze, non resta che organizzare la serata all’aperto perfetta! Prima tutto bisogna decorare il giardino per l’occasione: è una festa ufficiale oppure un ritrovo informale con gli amici per trascorrere una serata in piacevole compagnia?

Bisogna assicurarsi, infatti, che l’ambiente outdoor abbia tutto il necessario per gli invitati. Il classico set da giardino può essere completato da un dondolo e da un’amaca. In questo modo, tra una portata e l’altra e poi a fine pasto, sarà possibile rilassarsi, riposarsi e raccontarsi vecchi aneddoti sempre divertenti!

La serata è stata meravigliosa, ma adesso bisogna pulire. Il forno a legna necessita di alcuni accorgimenti pratici che lo renderanno sempre efficiente e che permetteranno una cottura ottimale. Bisogna evitare scope di plastica e detersivi: per rimuovere i detriti si può usare una scopetta di staggina e poi utilizzare un panno in fibre naturali per pulire la superficie.

Mentre gli ultimi invitati sono a riposarsi sul dondolo da giardino, basterà entrare nella casetta degli attrezzi, prendere il necessario e lasciare il forno come nuovo, pronto all’uso per la prossima occasione.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0 %