Arredamento

Come si valuta l’arredamento di un hotel di lusso?

Si vedono nei film, nei programmi televisivi, nelle foto su Internet, e tutti sperano di trascorrerci almeno una notte. Sono gli hotel di lusso, il luogo ideale per un soggiorno da sogno. E la magia inizia a partire dall’arredamento, con l’eleganza e i dettagli a fare la differenza. Ma come si caratterizza l’arredamento di un hotel di lusso?

Quando si entra in una struttura ricettiva è normale guardarsi attorno e posare gli occhi su quegli elementi che maggiormente attirano lo sguardo. In questa prospettiva, non esiste una definizione oggettiva di lusso. Certo è che vi siano dei canoni da rispettare. Un hotel si può definire di lusso quando combina un arredo raffinato, elegante e pregiato, con un servizio di altissima qualità curato in tutti i dettagli. E l’arredamento dell’hotel è la prima cosa che salta agli occhi, che si nota al primo impatto.

Arredamenti per hotel di lusso

La chiave principale del lusso è la misura: non bisogna esagerare. Il lusso è compostezza, portamento: bisogna evitare gli eccessi, non ostentare. La linea che separa il lusso dal pacchiano è molto sottile e non bisogna oltrepassarla. Il primo impatto è quello che fa la differenza, dunque la hall va curata nei minimi dettagli. È il primo ambiente che il cliente incontra, quello a partire dal quale si crea l’idea su tutta la struttura. L’arredamento della hall e l’allestimento di una sala conferenze capace di ospitare eventi e manifestazioni importanti, sono un forte simbolo di lusso per un hotel.

Molto dipenderà dallo stile dell’albergo, ma ci sono alcune linee guida generali da seguire. I materiali degli arredi e dei complementi devono essere raffinati e pregiati, così come le finiture. I mobili di un hotel di lusso sono ricercati ed eleganti, devono trasmettere comodità e raffinatezza. Grande attenziona va posta anche ai colori. Storicamente le tonalità associate al lusso sono il nero, l’oro e il viola. Per la hall molto utilizzato è anche il rosso, in combinazione anche con il bianco, oltre che con i colori precedenti. Se invece lo stile dell’hotel è più contemporaneo, si possono utilizzare il blu e l’acciaio.

Arredare le camere di un albergo di lusso

Quando si parla di hotel di lusso non si tratta più di camere da letto ma di vere e proprie suite. La stanza deve trasferire comodità e comfort, deve essere un ambiente dal quale il cliente non vorrebbe mai andarsene. Questa atmosfera si crea a partire dagli elementi d’arredo.

Prima di tutto lo stile e il design devono riprendere quelli dell’ingresso: ci vuole sintonia e complementarità tra i vari ambienti dell’hotel. Per le pareti si consigliano tonalità chiare e rilassanti, come il bianco e il beige. In questo modo è possibili anche creare un contrasto con i pavimenti, andando su cromie più scure come il nero, oppure un pregiatissimo legno rovere o ebano.

Grande importanza va data al bagno che deve essere una sorta di spa. Doccia e vasca devono ricordare un centro benessere, invogliando a rilassarsi. Il colore prediletto è il bianco, con finiture in acciaio inox che donano brillantezza e rimangono facili da pulire. Un materiale molto contemporaneo ed elegante è il vetro, che può essere utilizzato per creare un box doccia walk-in.

Contract alberghiero di lusso

Come detto, la differenza la fanno i dettagli, tanto nel servizio quanto nell’arredamento. Un complemento che può donare importanza sono le piante per interni. Tanto nella hall quanto all’ingresso è importante posizionare fiori veri e sempre freschi. Un tocco green e di naturalezza che addolcisce l’impatto visivo e dona freschezza a tutto l’ambiente.

Di grande importanza è poi il tema dell’illuminazione. Il lampadario centrale, magari in vetro lavorato e prezioso, è da sempre legato all’immaginario del lusso. Anche seguendo uno stile più contemporaneo e industrial, è consigliato optare per un grande punto luce centrale. A diffondere la luce, donando brillantezza e lucentezza alle varie stanze è poi lo specchio, che non può assolutamente mancare. Nelle camere degli hotel di lusso è un privilegio trovare lo specchio a figura intera. Oltre ad essere un elemento d’arredo molto elegante, è anche una grande comodità, poiché permette di specchiarsi in maniera completa. L’ideale per provare gli outfit preferiti e magari scattarsi una bella foto dentro alla propria suite di lusso. Un ricordo che difficilmente i clienti dimenticheranno!

Domotica e tecnologia: l’hotel di lusso si vede dai dettagli

Al giorno d’oggi il lusso di una casa si valuta dalle sue facilities piuttosto che dagli arredi. Ecco perchè un hotel di lusso deve essere dotato di impianti domotici di ultima generazione. La domotica per un hotel svolge una duplice funzione: da un lato rende la struttura più efficiente, sicura e organizzata, dall’altro rappresenta una coccola per i clienti.

Per esempio, la camera da letto di un hotel di lusso potrebbe avere l’ingresso attraverso una serratura smart, con l’accensione delle luci a comando vocale grazie alle lampadine intelligenti. In una suite con vasca idromassaggio non può mancare il termostato intelligente per regolare la temperatura dell’acqua: un bagno di relax e piacere, magari con vista sulla metropoli illuminata dalle luci notturne.

Alessandro Chiarabini
Alessandro Chiarabini, 24 anni, due lauree e ancora tanta voglia di imparare. Il filo conduttore della mia formazione, dal liceo classico alla magistrale in pubblicità, passando per la triennale in filosofia, è sempre stata la comunicazione: comunicare significa condividere, entrare in relazione, stabilire un contatto. Per questo mi piace scrivere e raccontare di tutto quello che conosco e che vorrei conoscere: parlare è il modo migliore per aprire infinite possibilità di incontro. E cosa rappresenta l’unione e la convivialità meglio della casa? Quindi eccomi qua a parlare di arredamento, dettagli e sfumature, per entrare nelle case di tutti e conoscere, come diceva Wittgenstein, nuove “forme di vita”.

    More in:Arredamento

    Comments are closed.

    0 %