Arredamento

Arredare con mobili in legno riciclato: creatività e sostenibilità

Una delle tendenze dell’home interior contemporaneo è quella di arredare casa con mobili in legno riciclato. Dare una seconda vita al materiale ormai in disuso è una pratica virtuosa e intelligente. Non solo si sposa benissimo con i gusti estetici e i canoni di design contemporanei, ma incarna perfettamente quell’attenzione all’ambiente e alle risorse oggi fondamentale.

La bellezza di un arredamento realizzato con legno riciclato è che si tratta di una vera e propria opera d’arte. Ogni pezzo sarà un unicum, perché non esistono tavole di legno riciclate uguali tra loro. La loro vecchia vita, l’usura, le imperfezioni create dal tempo sono diverse ogni volta. Questa patina di antichità trasmette storia, valore e personalità all’intero ambiente in cui il mobile andrà ad inserirsi.

Mobili in legno riciclato: dalla credenza alla scrivania

Uno dei vantaggi di utilizzare il legno riciclato è la sua versatilità. Il materiale di recupero si adatta perfettamente a qualunque nuovo utilizzo. A seconda delle esigenze personali e del tipo di legno, si potranno ottenere mobili adatti ad ogni ambiente.

Un esempio classico è la scrivania in legno riciclato. È uno degli usi più comuni anche perché è molto semplice ed è possibile da realizzare autonomamente. Basta un asse di legno della giusta grandezza, che va opportunamente pulita e trattata. Una volta appoggiata e fissata sui cavalletti alle estremità diventa un tavolo da lavoro invidiabile. Creatività e relax sono garantiti da questa struttura, che con le sue venature naturali farà sentire a contatto con la natura anche dentro casa.

Un’alternativa sfiziosa e particolare è la testata del letto. Si è diffusa negli ultimi anni la tendenza ad utilizzare i pallet in disuso come strutture portanti su cui appoggiare il materasso. Ultimamente il legno riciclato viene utilizzato anche per la testata. Una soluzione romantica e naturale, che apre a possibilità d’arredo e decorazione illimitate. Il legno può infatti essere decorato o colorato a piacere, e la testiera può essere abbinato al comodino o all’armadio.

Un’altra idea classica è quella della credenza in legno riciclato. Un sistema di contenimento con materiale di recupero in cucina ricrea un’atmosfera nostalgica, sospesa. La casa dei nonni o dei parenti lontani, anni magari mai vissuti che però diventano vividi e reali di fronte a quel legno segnato dal tempo.

Complementi d’arredo con legno riciclato

La bellezza di arredare con materiale di recupero è quello di dare sfogo alla creatività e alla fantasia. Da questo punto di vista il legno riciclato si presta benissimo al fai da te, soprattutto per quanto riguarda decorazioni e complementi d’arredo. Negli ultimi mesi stanno spopolando, nelle case e sui social, i giardini verticali realizzati con i pallet. I bancali in disuso diventano magnifiche fioriere, da posizionare in casa o sul balcone.

Il legno è da sempre un materiale utilizzato per cornici e pannelli decorativi. Per esempio, una living room in stile shabby chic può essere completata con uno specchio incorniciato con il legno. Oppure le vecchie persiane delle case al mare che possono diventare supporto per appendere quadri e fotografie.

Per non parlare delle mensole. Ogni asse di legno è un potenziale appoggio che può essere appeso in qualunque stanza, e diventare il supporto di oggettistica e regali. Le mensole in legno riciclato conferiscono stile e luminosità all’ambiente, garantendo comodità e un tocco di estetica vintage.

Arredamento sostenibile

Arredare casa con mobili in legno riciclato non è solo una questione stilistica ed estetica. Si tratta di una scelta intelligente che protegge la natura e l’ambiente. Utilizzare materiale di recupero per l’arredamento è un impegno alla sostenibilità. Significa conservazione delle risorse, sviluppo sostenibile, rispetto dell’ambiente.

L’arredamento green, in tutte le sue varianti e possibilità, passa proprio dall’utilizzo di materiali di recupero. Dare una seconda vita al legno è l’esempio perfetto di arredamento eco-friendly e di design sostenibile. Questo grazie anche all’incredibile versatilità del materiale che, come visto, si presta ad ogni utilizzo. Il legno più utilizzato in questo senso è il massello ma si possono ottenere mobili in legno riciclato anche con tagli pregiati, come l’acacia o il pino.

Alessandro Chiarabini
Alessandro Chiarabini, 24 anni, due lauree e ancora tanta voglia di imparare. Il filo conduttore della mia formazione, dal liceo classico alla magistrale in pubblicità, passando per la triennale in filosofia, è sempre stata la comunicazione: comunicare significa condividere, entrare in relazione, stabilire un contatto. Per questo mi piace scrivere e raccontare di tutto quello che conosco e che vorrei conoscere: parlare è il modo migliore per aprire infinite possibilità di incontro. E cosa rappresenta l’unione e la convivialità meglio della casa? Quindi eccomi qua a parlare di arredamento, dettagli e sfumature, per entrare nelle case di tutti e conoscere, come diceva Wittgenstein, nuove “forme di vita”.

    More in:Arredamento

    Comments are closed.

    0 %