Complementi d'arredo

Arredare con le piante per una casa green e giovanile

Migliorare la qualità dell’aria, ridurre lo stress e rendere l’umore più sereno: sono solo alcuni dei benefici di arredare con le piante. Cos’altro serve, allora, per iniziare a decorare la casa con piante e fiori in modo da ottenere ambienti green e dinamici?

I benefici delle piante sono sotto gli occhi di tutti. Rendono l’ambiente più salubre e luminoso, filtrando l’aria e trasmettendo un senso di benessere. E poi costituiscono complementi d’arredo davvero eccezionali, perché versatili e dinamici. Si possono scegliere le classiche piante da appartamento come le piante grasse che richiedono poca attenzione, oppure puntare su fiori più delicati ma dall’effetto scenico dirompente.

In molti casi non è nemmeno necessario avere il pollice verde: basta fare una scelta intelligente sulla pianta e sulla posizione della casa in cui inserirla. Proprio qui sta il segreto dell’arredare con le piante: in quale stanza trovano la loro migliore collocazione? Ecco le nostre risposte!

Idee per arredare casa con un tocco green

Giardino verticale o vasi in porcellana? Design minimale o fioriere che sembrano sculture delle archistar? La risposta a queste domande dipende da due fattori: spazio a disposizione e gusti personali. Questo vuol dire anche un’altra cosa: non c’è luogo domestico che non possa accogliere punti verdi rilassanti e decorativi.

La camera da letto, per esempio, è un luogo di relax e comfort. Per favorire la sensazione di riposo e benessere, inserire piante e punti verdi può essere una scelta intelligente. Le piante contribuiscono a creare un’atmosfera rilassante e distensiva creando un ambiente più umido, che fa bene alla pelle e aiuta a combattere le allergie. Inoltre, innaffiare le piante prima di andare a dormire o appena svegli può diventare una pratica abitudinaria rasserenante.
Per una camera da letto industrial chic, ad esempio, su uno spatafillo all’interno di un vaso elegante a tinta unita, magari di colore nero.  In una camera da letto in stile nordico, invece, la gentilezza dell’aloe vera è l’ideale.

Arredare il soggiorno con le piante

Il soggiorno è il luogo in cui si fanno accomodare gli ospiti, quindi perché non dare un tocco di classe con piante in vasi e fioriere eleganti? È possibile trovare piante decorative in quasi tutti gli stili e design, quindi sarà facile incorporarle nell’arredamento del soggiorno. Oltre a decorare il soggiorno con le piante, contribuiscono anche a pulire l’aria, filtrando l’anidride carbonica.

Per un soggiorno classico moderno la scelta va verso piante belle e decorative, come un’orchidea o un fiore profumato come la rosa. Se invece si vuole qualcosa di più ricercato e particolare, si può puntare un fico a foglia di violino.

Arredare con le piante: dalla cucina al bagno

Il bagno è una delle stanze della casa particolarmente soggetta all’umidità. Per questo motivo, non è sempre una buona idea collocare qui delle piante in vaso, perché potrebbero inzupparsi troppo e marcire. Tuttavia, ci sono molti tipi di piante che prosperano in bagno! Una delle migliori scelte per il bagno è la pianta ragno. Questa pianta è anche molto resistente e può sopravvivere in un ambiente buio e umido. Un’altra grande opzione per il bagno è una pianta di bambù. Questa pianta è nota per la sua capacità di pulire l’aria da tossine come il benzene e la formaldeide.

La cucina è un luogo ideale per decorare con le piante perché è un’area molto frequentata della casa dove le persone trascorrono molto tempo. Le piante in cucina sono un ottimo modo per migliorare la qualità dell’aria respirata, possono anche aiutare a combattere le allergie e a migliorare l’umore. Le piante aggiungono un tocco di colore e di vita. Un’idea vincente può essere il pothos: è una pianta che richiede poca manutenzione, è decorativa e aiuta a purificare l’aria!

Alessandro Chiarabini
Alessandro Chiarabini, 24 anni, due lauree e ancora tanta voglia di imparare. Il filo conduttore della mia formazione, dal liceo classico alla magistrale in pubblicità, passando per la triennale in filosofia, è sempre stata la comunicazione: comunicare significa condividere, entrare in relazione, stabilire un contatto. Per questo mi piace scrivere e raccontare di tutto quello che conosco e che vorrei conoscere: parlare è il modo migliore per aprire infinite possibilità di incontro. E cosa rappresenta l’unione e la convivialità meglio della casa? Quindi eccomi qua a parlare di arredamento, dettagli e sfumature, per entrare nelle case di tutti e conoscere, come diceva Wittgenstein, nuove “forme di vita”.

    Comments are closed.

    0 %