Arredamento

Come arredare una casa da 50 mq

Arredare una casa da 50 mq in maniera funzionale ed esteticamente accattivante: mission impossible? Assolutamente no: con accortezza e scelte intelligenti, un appartamento da 50 mq diventa spazioso e accogliente.

Spazi ridotti, meno possibilità di arredo: questa è l’equazione che la maggior parte delle persone hanno in mente quando si tratta di arredare una casa da 50 mq. Se da un lato è vero che gli appartamenti contemporanei si caratterizzano per metrature limitate, soprattutto nelle grandi città, dall’altro, è altrettanto vero che le scelte di arredamento sono numerose e creative.

Per arredare una casa da 50 mq bisogna seguire delle semplici linee guida: ordine, ottimizzazione degli spazi e funzionalità. L’obiettivo è creare ambienti domestici accoglienti e funzionali: per questo la prima cosa da combattere è il disordine, che fa sembrare ogni spazio più piccolo. Il secondo punto è lo stile estetico: è necessario scegliere uno stile e mantenerlo per tutta l’abitazione, in modo da avere coerenza e continuità, senza stacchi visivi che rischiano di trasmettere un senso di oppressione. Da questo punto di vista, lo stile nordico e l’estetica minimalista sono le più indicate: elementi essenziali e linee pulite, per ambienti scorrevoli e profondi. E’ preferibile evitare l’arredamento bohemien e lo stile eclettico, che con la loro abbondanza di complementi d’arredo e colori non si sposano con le esigenze logistiche.

Appartamento da 50 mq: capovolgere la prospettiva con l’open space!

Un’ottima idea per un appartamento da 50 mq è quella dell’open space. In questo modo non si avranno pareti divisorie tra gli ambienti e l’impatto visivo dell’abitazione sarà di grande spaziosità e profondità. Si tratta di un vero e proprio capovolgimento di prospettiva: l’open space, infatti, è spesso associato al monolocale e abitazioni da metrature davvero ridotte. Un open space da 50 mq sarà invece un appartamento davvero spazioso e ampio!

La scelta dell’open space apre a possibilità di arredo creative e funzionali. Per esempio, si può optare per un letto matrimoniale a soppalco, che garantisca comodità e liberi lo spazio sottostante. Qui è possibile inserire un salottino intimo, con un tavolo da salotto di design, oppure fare la propria postazione smart working o, perché no, anche la palestra in casa per tenersi in forma!

La zona giorno sarà caratterizzata dalla cucina, che può essere scelta a scomparsa per diventare vero e proprio elemento d’arredo quando non si utilizza. Un’idea può essere quella della cucina piccola con isola, dove l’isola va a sostituire il tavolo come punto d’appoggio per mangiare. Un paio di sgabelli da cucina ed ecco che il gioco è fatto, con una zona living davvero funzionale e dinamica.

Divisione degli spazi perfetta per arredare un bilocale da 50 mq

Per chi invece preferisce la classica divisione degli spazi domestici, 50 mq sono la dimensione ideale per un bilocale. Un bilocale da 50 mq di solito si compone di camera da letto, soggiorno con cucina a vista e bagno. Qui la principale scelta da fare è se dare più valore alla camera o lasciare maggiori spazi alla zona giorno.

L’opzione preferibile è la seconda, perché la camera da letto intima e riservata può risultare accogliente e calorosa anche con qualche metro in meno. Un armadio a ponte che ottimizzi gli spazi e la camera diventa funzionale e comoda. In questo modo si avranno preziosi metri a disposizione per la zona living, luogo di incontro e convivialità, in cui condividere momenti felici anche con amici e ospiti. Proprio per questo, il consiglio è di puntare sul divano letto, in grado di trasformare la zona giorno in zona notte in caso di ospiti. E per aumentare le sedute e la comodità, una poltrona a sacco è in grado di dare vitalità e brio all’ambiente.

Arredare casa da 50 mq: illuminazione e colori

L’ultimo consiglio per arredare una casa da 50 mq è quello di giocare sugli effetti ottici. Ci sono piccoli accorgimenti che permettono di creare un senso di spaziosità e profondità. Innanzitutto, i punti luce: una casa da 50 mq deve essere illuminata. Va valorizzata l’illuminazione naturale delle finestre e vanno evitati angoli bui: meglio lasciar perdere lampadari pendenti che trasmettono un senso di chiusura, si può puntare su faretti led a incasso, piantane a terra negli angoli e lampadine intelligenti per giocare con l’atmosfera. A proposito di illuminazione, nella zona giorno non può mancare uno specchio di design: riflette la luce e dona luminosità all’ambiente.

In questa direzione deve andare anche la scelta dei colori. Per una casa da 50 mq è meglio evitare tonalità troppo accese che rischiano di affaticare lo sguardo e stancare in breve tempo visti gli spazi ridotti. Meglio puntare su tonalità chiare oppure l’intramontabile black&white capace di creare un effetto visivo di profondità.

Tutto a portata di mano con la casa da 50 mq di IKEA

Per arredare una casa da 50 mq in maniera funzionale e senza spendere troppo, IKEA è la soluzione ideale. Il colosso svedese propone opzioni di arredo agili e versatili, che ottimizzano gli spazi e rendono accoglienti anche le metrature più ridotte. Il vantaggio competitivo di IKEA è costituito dai suoi mobili modulari e salvaspazio, che permettono di sfruttare ogni centimetro a disposizione.

Il consiglio è quello di farsi ispirare dalle proposte in continuo rinnovamento all’interno degli store IKEA. Una giovane coppia che deve arredare il proprio bilocale può trascorrere una piacevole e romantica giornata tra soluzioni creative e mobili multifunzionali. Se invece si vuole arrivare preparati al negozio, si può utilizzare il configuratore sul sito ufficiale, per esempio per progettare la cucina moderna IKEA più adatta alle proprie esigenze logistiche.

Alessandro Chiarabini
Alessandro Chiarabini, 24 anni, due lauree e ancora tanta voglia di imparare. Il filo conduttore della mia formazione, dal liceo classico alla magistrale in pubblicità, passando per la triennale in filosofia, è sempre stata la comunicazione: comunicare significa condividere, entrare in relazione, stabilire un contatto. Per questo mi piace scrivere e raccontare di tutto quello che conosco e che vorrei conoscere: parlare è il modo migliore per aprire infinite possibilità di incontro. E cosa rappresenta l’unione e la convivialità meglio della casa? Quindi eccomi qua a parlare di arredamento, dettagli e sfumature, per entrare nelle case di tutti e conoscere, come diceva Wittgenstein, nuove “forme di vita”.

    More in:Arredamento

    Comments are closed.

    0 %