Complementi d'arredo

Gli elementi grafici della Bauhaus nei tappeti Syon di Désirée

Un proverbio marocchino dice “Dove posi il tuo tappeto, là è la tua casa”. Che questo complemento d’arredo dia carattere all’ambiente, lo personalizzi e lo renda più vissuto è risaputo, se poi si tratta di un tappeto della gamma SYON di Désirée, il risultato è straordinario. La linea disegnata da Setsu & Shinobu Ito – designer giapponesiche collaborano da tempo con Désirée – oggi si arricchisce di GEOMETRIA, un quarto modello dal motivo liberamente ispirato agli elementi grafici caratteristici dei progetti che uscivano dalla Bauhaus, la grande scuola che ha stabilito dei chiari riferimenti per tutto il mondo dell’architettura, del design e dell’arte.

Come gli altri pezzi della collezione, questo tappeto è realizzato con tecnica handtufting, che coniuga tradizione artigianale e tecnologia. In viscosa e lana, con lavorazione a velluto 18/20 mm, si caratterizza per le distintive vibrazioni di colore e segni, intensi o sfumati. Linee rette colorate e di dimensione variabile si incrociano creando campiture regolari di varie tonalità, dando vita a una tavolozza di grande impatto. Diverse le cromie disponibili: monocolore oppure bicolore bianco, natur, beige, rosso, corda, argilla, moro o antracite.

Il sottofondo è in lattice naturale, anallergico e antibatterico.

Di grande effetto scenico, GEOMETRIA è pensato anche come elemento da vivere: questo tappeto diventa lo spazio personale su cui accoccolarsi, come fosse la propria isola privata dove rilassarsi, pensare o leggere. Con la linea SYON, Désirée arricchisce la gamma dei complementi d’arredo con  un angolo di intimità unico e accogliente, che come un abito comodoveste di comfort e personalità l’ambiente in cui viene inserito.

GEOMETRIA, disponibile in diverse misure, si aggiunge agli altri modelli VIBRAZIONE, SFUMATURA e a un quarto modello MONOCROMATICO.

Fonte: Ufficio Stampa Gruppo Euromobil

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.

Visualizza altro:Complementi d'arredo