Case VIP e di lusso

La piscina interna in casa…esclusività e relax

Piscina interna in casa o sul terrazzo?

Quali sono i requisiti per avere una piscina interna in casa? E come si può costruire un ambiente ad hoc, di benessere e relax, intorno ad essa?

Con l’abbassarsi delle temperature e l’arrivo dell’inverno, la voglia di relax e benessere aumenta. Tutti siamo tornati alla nostra routine, tra lavoro, studio e famiglia, ma i ricordi delle ferie e delle vacanze estive sono ancora vividi e intensi. Per questo c’è già chi sogna il mare e la sabbia, chi la montagna e le sue lunghe passeggiate, o chi ancora si immagina immerso in piscina nel villaggio turistico. Proprio in quest’ultimo caso è possibile far diventare il sogno realtà. Ecco, magari senza esagerare, ma comunque è possibile creare uno spazio benessere con tanto di piscina anche a casa propria. A tal proposito, quali sono le tendenze in questo settore? E soprattutto, è meglio una piscina interna o esterna?

La piscina esterna è sicuramente la più comune, magari anche con vasca idromassaggio per un relax davvero esclusivo. Ma proviamo a chiudere gli occhi e immaginiamo invece di poter avere dentro casa, magari in una veranda, una bella piscina interna, in stile Spa o meglio ancora in stile terme romane! Non sarebbe l’esaudirsi di un desiderio!?

Ovviamente, per poter realizzare una piscina interna servono alcuni requisiti:
– una dimora bella grande
– un budget ancora più alto di quello necessario per una piscina esterna

Con questi due elementi a disposizione (sembra facile!) è possibile creare un ambiente esclusivo dal design ricercato.

Piscina dentro casa

La prima cosa da fare è chiedere una consulenza a un professionista sulla fattibilità di impianto di una piscina dentro l’abitazione. Basti pensare solo che una piscina, anche di piccole dimensioni, ha un carico di 10 o anche 20 tonnellate a cui bisogna aggiungere il peso della struttura. Ecco perchè per poterla realizzare è necessario fare un sopralluogo per effettuare dei calcoli strutturali.

Un professionista aiuterà anche a seguire la parte burocratica. Per poter realizzare una piscina in casa bisogna presentare una DIA al Comune, che viene realizzata esclusivamente da un professionista abilitato.

Un altro elemento da tenere in considerazione è che se dentro casa si realizza una piscina superiore agli 80 mq può cambiare il valore catastale, perchè si tratta di case di lusso (ammesso che non lo fosse già). Insomma, con un’operazione del genere aumenterebbe molto il valore immobiliare della casa stessa. D’altronde, anche nell’immaginario comune una piscina dentro casa trasforma l’abitazione immediatamente in un appartamento di lusso!

Manutenzione piscina interna

Le piscine interne hanno ovviamente un grande vantaggio: possono essere usate tutto l’anno! Hanno però bisogno di una diversa manutenzione soprattutto dal punto di vista climatico. Innanzitutto, la prima scelta da fare è piscina interrata o piscina fuori terra? La prima diventa un elemento fisso ed è più vincolante, la seconda invece ha una installazione mento faticosa ed è economicamente più conveniente.

Se si opta per una piscina interrata bisogna ragionare anche sul tipo di sistema di ricircolo dell’acqua. Le alternative sono due e variano sia dal punto di vista estetico che tecnico: il sistema a skimmer e quello a bordo a sfioro. Il primo ha una manutenzione più veloce ed è simile a quello delle piscine esterne: lungo il bordo della piscina ci sono delle aperture dove l’acqua viene raccolta, disinfettata e rimessa in circolo attraverso dei bocchettoni. Nel secondo sistema, invece, l’acqua arriva fino ai bordi creando un effetto fantastico dal punto di vista estetico. Quando l’acqua fuoriesce viene raccolta attraverso un canale in una vasca di compenso dove viene disinfettata, filtrata e rimessa in circolo.

Ovviamente una piscina interna chiederà un adeguato spazio e la presenza di deumificatori per avere un corretto ricircolo dell’aria!

Un ambiente da film

Arriviamo ora alla parte più bella, quella del design! Lo scorso anno è stato ricco di novità e tendenze da urlo! Il trend numero uno in materia di piscine sono le piastrelle vetrificate a mosaico che creano un effetto spa, da sogno! In alternativa si può puntare sulla pavimentazione continua in microcemento o resina, molto contemporanea e minimalista.
Un’altra tendenza dal forte impatto estetico sono le Infinity Pools, delle piscine a sfioro dove però la vasca crea un effetto a cascata!

Da non dimenticare infine sono le luci, che creeranno un effetto ottico veramente unico e ricercato! Le più in voga sono le luci interne blade, una luce molto più elegante dei faretti a LED rotondi! L’illuminazione LED può tornare comoda per l’esterno, per creare un’atmosfera soffusa e invitante. Un’idea, a tal proposito, sono le strisce LED a bordo piscina, che evidenziano il contrasto tra la vasca d’acqua e il resto dell’ambiente.

Un’ulteriore idea è rappresentata dal termoarredo, meglio ancora se di design. Così teli e asciugamani saranno dolcemente appoggiati su radiatori esteticamente accattivanti e, una volta usciti dall’acqua, avvolgeranno il corpo in un caldo e soffice abbraccio.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0 %