Elettrodomestici

Forno a microonde: perché non può mancare in cucina

Forno a microonde classico
Funzionalità e comodità: tutto quello che c'è da sapere sul forno a microonde

L’arredamento di una cucina è un’operazione complessa perché riguarda numerosi aspetti. Non solo la scelta dei mobili e degli impianti, ma anche e soprattutto degli elettrodomestici. I progressi tecnologici hanno aumentato le soluzioni a disposizione, migliorando l’efficienza e l’utilizzo degli apparecchi ma complicandone la scelta. Tra robot da cucina, frigoriferi smart e forni classici ha fatto il suo ingresso anche il forno a microonde.

Un dispositivo piccolo e inizialmente sottovalutato che negli ultimi vent’anni è entrato nelle cucine di tutte le case e ristoranti. Questo perché presenta una vasta gamma di funzioni che lo rendono multifunzionale, oltre ad essere davvero semplice da utilizzare e da pulire.

Forno a microonde: dimensioni e stile

Benchè si tratti di un’invenzione tutt’altro che recente, il forno a microonde inizia a comparire nelle case solamente sul finire degli anni ‘70. A frenarne la diffusione erano soprattutto le dimensioni e la scarsa estetica. Inizialmente, poi, si pensava fosse assolutamente superfluo. Invece, il forno a microonde offre svariate funzioni e una molteplicità d’uso che lo rende adatto anche a livello professionale e commerciale.

Come detto erano soprattutto le grandi dimensioni a non renderlo appetibile all’interno di una cucina. Si trattava di un apparecchio elettrico ingombrante che rovinava l’equilibrio dell’arredo. Oggi ci sono forni microonde che si incastrano perfettamente nei sistemi di contenimento da cucina, con strutture di 40 x 30 cm, senza perdere né potenza né funzioni. Avere un forno a microonde piccolo significa poterlo inserire agevolmente all’interno di una cucina già arredata senza dover stravolgere la disposizione degli elementi. Per non parlare dei colori! Dai classici forni a microonde bianchi e neri, che per la loro neutralità non impattano sull’arredo, si va ai colori più disparati, lasciando spazio a fantasia e stili di arredamento.

Microonde a incasso: ideale per cucine piccole o cucine a vista

Per quanto piccolo un forno a microonde possa essere, certo è che si tratta comunque di un ulteriore elettrodomestico da inserire all’interno della vostra cucina. Se gli spazi sono ridotti o si tratta semplicemente di un piccolo angolo cottura, aggiungere un altro elemento potrebbe essere complicato.

Per fortuna esistono i forni a microonde a incasso, che si nascondo all’interno della cucina. Questa particolare tipologia va infatti ad inserirsi all’interno di un mobile già presente, diventando parte integrante dell’arredo e confondendosi con esso. In questo modo non occuperà spazio sul tavolo o sul piano da lavoro, e non rovinerà l’equilibrio estetico nel caso di un soggiorno con cucina a vista. L’aspetto negativo è che sarà necessario pensare un impianto apposta per collegare il forno alla corrente e soprattutto trovare la misura giusta. Il costo potrebbe quindi risultare più alto rispetto al classico forno a microonde da tavolo, ma riuscirete ad ottenere una cucina piccola e funzionale.

Funzionalità: dalla cottura a vapore al forno combinato

Inizialmente si pensava che il forno a microonde servisse solo a riscaldare gli avanzi del giorno prima. Poi si è cominciato ad utilizzarlo per scongelare gli alimenti all’ultimo minuto, risparmiando tempo prezioso. Nel corso degli anni sono state introdotte una serie di funzioni che hanno trasformato il forno a microonde in un elettrodomestico completo, rendendolo praticamente un sostituto del forno classico stesso.

Una delle prime funzioni implementate e scoperte è stata quella di grill&crisp, per dorare i cibi e formare la deliziosa crosticina croccante. Alcuni modelli presentano poi la bollitura, per far bollire l’acqua della pasta molto banalmente, ma anche e soprattutto la vaporiera, che consente la cottura a vapore. Cucinare al vapore significa mantenere inalterati gli elementi nutritivi degli alimenti, promuovendo una cucina più sana e salutare.

In questa direzione di progresso e sempre maggiori funzionalità vanno proprio i forni a microonde combinati. In poche parole, si unisce all’interno di un unico elettrodomestico forno classico e microonde da tavolo. Si tratta di un apparecchio che presenta tutte le modalità di cottura dei precedenti elettrodomestici, compreso quella ventilata. In questo modo sarà possibile preparare ogni pietanza al suo interno risparmiando spazio e soprattutto tempo perché la cottura sarà più rapida.

Alessandro Chiarabini
Alessandro Chiarabini, 24 anni, due lauree e ancora tanta voglia di imparare. Il filo conduttore della mia formazione, dal liceo classico alla magistrale in pubblicità, passando per la triennale in filosofia, è sempre stata la comunicazione: comunicare significa condividere, entrare in relazione, stabilire un contatto. Per questo mi piace scrivere e raccontare di tutto quello che conosco e che vorrei conoscere: parlare è il modo migliore per aprire infinite possibilità di incontro. E cosa rappresenta l’unione e la convivialità meglio della casa? Quindi eccomi qua a parlare di arredamento, dettagli e sfumature, per entrare nelle case di tutti e conoscere, come diceva Wittgenstein, nuove “forme di vita”.

    Potrebbe piacerti anche

    Comments are closed.

    Visualizza altro in:Elettrodomestici