Complementi d'arredoSoggiorno

Il tavolo da soggiorno: indispensabile e di design

tavolo soggiorno design

Per rendere il salotto il cuore della casa, il tavolo da soggiorno è il complemento d’arredo ideale da abbinare al divano. 

Dopo un’intera giornata fuori casa, cosa c’è di meglio che distendersi sul divano e lasciarsi abbracciare dalla sua morbidezza? Magari con la propria serie tv preferita a fare compagnia, oppure un bel libro e una tisana calda per affrontare le temperature sempre più basse. 

Ma dove appoggiare la tazza, il telecomando, il libro, lo smartphone? La risposta è il tavolo da soggiorno, indispensabile e di design! La scelta del tavolo dipenderà dallo spazio a disposizione, nonché dall’utilizzo che ne deve essere fatto. Per esempio, se si dispone di un soggiorno con cucina a vista e si utilizza quest’area per mangiare, la scelta del tavolo da soggiorno è di estrema importanza per la quotidianità. Se invece il salotto si propone come luogo di rappresentanza e convivialità, la scelta del tavolo sarà più estetica che funzionale.

Il tavolo da soggiorno è oggi il fulcro della sala da pranzo o della zona living. Come scegliere il tavolo da soggiorno perfetto per la propria casa?

Tavolo da soggiorno di design

Quale stile si vuole dare al proprio soggiorno? Rispondendo a questa domanda sarà possibile scegliere il tavolo da soggiorno perfetto, che significa trovare il giusto equilibrio tra funzionalità e design. A seconda dello stile estetico preferito e dell’utilizzo che se ne vuole fare, il tavolo assumerà diverse sfumature.

Si può optare per forme sferiche o scultoree, visto che numerosi modelli rievocano forme geometriche in grado di apportare stile e impreziosire l’ambiente in cui sono collocati.

Spesso il materiale selezionato per il tavolo da soggiorno è il legno, ma sono di tendenza anche il laccato e il vetro trasparente. Vanno oggi di moda tavoli da soggiorno contemporanei che combinano legno e vetro: ci sono quelli di vetro con basamento in legno, o addirittura con scenografiche gambe in vetro (o plexiglas) e piano in legno.

Se si desidera un arredamento industriale, anche il tavolo dovrà rispecchiare questo stile: affascinanti quelli rigorosamente realizzati con materiale di recupero. A proposito di materiali di recupero, la tendenza dell’arredamento green ha conquistato anche i tavolini da salotto, realizzati per esempio con il riciclo creativo dei pallets. 

Per gli amanti del minimalismo, l’arredo di un soggiorno minimal passa dalla scelta del tavolo centrale, magari bianco laccato e lucido, dal design moderno e all’avanguardia.

Scegliere la giusta forma

La scelta della forma del tavolo non è semplice: rotondo o rettangolare? Allungabile o no?

Naturalmente la forma più indicata del tavolo da soggiorno dipende soprattutto dalla configurazione della stanza in cui verrà collocato. Vale la regola generale di lasciare uno spazio di almeno 70 cm attorno al tavolo da soggiorno, per evitare di intralciare spostamenti e movimenti.

Detto questo, esistono delle misure standard per i tavoli da soggiorno, tutto dipende dallo spazio a disposizione. L’importante è creare il giusto equilibrio tra arredo e superficie calpestabile, con gli elementi che dialogano tra loro e la funzionalità sempre massimizzata. 

Non si sbaglia mai con il tavolo da soggiorno rettangolare

Per gli amanti delle linee semplici e del design classico, il tavolo da soggiorno rettangolare è l’opzione ideale. Una struttura classica, che si presta anche a declinazioni più moderne, che si inserisce in ogni ambiente garantendo grande praticità. 

Per un tavolo rettangolare, la larghezza varia dagli 80 ai 100 cm. La lunghezza dipende dal numero di posti a sedere. Nel caso di un tavolo per sei persone, la lunghezza da considerare per avere delle sedute comode dovrà essere di circa 150 cm. La scelta delle dimensioni del tavolo è fondamentale per valutare al meglio l’illuminazione del soggiorno. Il tavolo, infatti, non deve mai essere lasciato al buio ma, anzi, deve essere un catalizzatore di luce.

Compattezza e precisione con il tavolo quadrato

Il tavolo quadrato è la scelta più classica nel caso di uno spazio piccolo, nel quale servano solo quattro posti a sedere. Optate magari per un’alternativa allungabile da aprire in caso di necessità, come l’arrivo di ospiti.

Una bella soluzione in caso di maggiore spazio, sono i tavoli quadrati di dimensioni più ampie, ad esempio a otto posti.

Tavoli rotondi da soggiorno per dare dinamismo all’ambiente

Per un tavolo da soggiorno rotondo che possa ospitare almeno 6 persone, avrete bisogno di un diametro minimo di 120 cm. Mentre, in linea di massima, il diametro minimo per un tavolo da 4 persone è di 80 cm, e di 150 cm per 8 persone. Sempre massima attenzione a dove collocare il tavolo rotondo, poiché comporta necessariamente un ingombro maggiore! 

La rotondità della forma è molto apprezzata perché riesce a dare dinamismo all’ambiente. Un tavolino da salotto rotondo può diventare il piano perfetto su cui gustarsi un ottimo caffè in compagnia, ma anche semplicemente un oggetto scenico.

Tavolo da soggiorno moderno

In un soggiorno moderno tutti gli elementi d’arredo sono in perfetto equilibrio tra loro: il tavolo dialoga con il tappetto da soggiorno, che a sua volta è coordinato al divano e al mobile tv

Insomma, il soggiorno moderno è il luogo dell’equilibrio, e il tavolo rappresenta l’ago della bilancia. Il tavolo da soggiorno moderno deve presentare linee pulite ed essenziali, con particolare attenzione alla scelta cromatica. L’estetica moderna si caratterizza per colori tenui e delicati: il tavolo potrebbe rappresentare un elemento di contrasto, ma sempre senza esagerare.

Tavoli da soggiorno allungabili

Gli appartamenti moderni sono spesso piccoli, con zone living che comprendono sia soggiorno che cucina. Basti pensare ai monolocali oppure ai loft open space, dove gli ambienti sono divisi idealmente per percorsi funzionali piuttosto che da pareti e mobili. In questi casi i tavoli da soggiorno allungabili sono una scelta davvero intelligente, perché si prestano a vari usi e possono assecondare diverse esigenze.

Per esempio, un lavoratore fuorisede che vive in un bel monolocale a soppalco, può creare lo spazio giusto per una rimpatriata con amici e parenti semplicemente allungando il tavolo. O ancora, il tavolo allungabile è imprescindibile per arredare un bilocale da 45 mq o una casa da 50 mq. In questi casi la forma ideale è quella rettangolare, così che il tiro da aggiungere sia coerente con la forma iniziale.

Tavolo da soggiorno in vetro per uno stile contemporaneo

Il vetro, fumé opaco o lucido, è sempre più utilizzato negli elementi d’arredo. Questo perché dona brillantezza ed eleganza, conferendo un senso di ricercatezza all’ambiente. Scegliere un tavolo da soggiorno in vetro significa optare per uno stile contemporaneo, magari giocando con i contrasti materici. Per esempio, gambe e bordi in metallo e piano d’appoggio in vetro, per un look industrial.

Sul tavolino da salotto in vetro non può mancare un punto verde: una pianta da appartamento in un vaso di design è proprio quello che ci vuole. Così come è necessario un punto luce sofisticato, magari una lampada di sale o una lampada da scrivania di design.

Tavolo da soggiorno in legno: classico o green?

Il tavolo da soggiorno in legno naturale è un classico senza tempo in grado di adattarsi a diversi contesti di arredamento. Dallo stile country allo shabby chic, il legno è abbinabile a sedie di diversa tipologia: oltre che in legno, in ecopelle, colorate o trasparenti. In base alle sedute scelte, il tavolo da soggiorno moderno arrederà in maniera impeccabile un soggiorno classico moderno oppure un appartamento moderno.

Nel secondo caso, vista la crescente tendenza a ricercare soluzioni d’arredo green, un’idea per creare mobili sostenibili è anche quella di realizzare il tavolo utilizzando vecchie sedie e cassetti.

2 Comments

  1. […] bisogna infatti lasciarsi ingannare dal nome diminutivo: il tavolino è a tutti gli effetti un tavolo da soggiorno, e come tale può essere utilizzato. La scelta, quindi, non deve essere quella di un accessorio […]

  2. […] Basta posizionarle in una zona abbastanza luminosa, come per esempio le mensole della cucina o il tavolo del soggiorno, e rifornirle di acqua anche solo una volta al mese. Inoltre ne esiste una varietà pressoché […]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0 %